.
Annunci online

  MANCIO [ QUESTO BLOG SI E' TRASFERITO ALL'INDIRIZZO http://www.manciomarioruggiero.blogspot.it/ ]
         

ATTENZIONE !!!!!!!!!!!!!!!

QUESTO BLOG

SI E' TRASFERITO

ALL'INDIRIZZO

 

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

 

Mancio Mario Ruggiero

            

Esiste un confine tra quello che viviamo e quello che crediamo di vivere?

E come ci rapportiamo agli altri in base a tutto ciò?

Tante cose si danno per scontate, ovvie, evidenti, ma quasi mai lo sono.

Accade anche in questo libro...

 

 

"Le cose non sono

mai quello che

sembrano"

                     Le cose non sono mai quello che sembrano

                              

 

 

© Copyright 2013 Mancio Mario Ruggiero

  LEGGI I PRIMI CAPITOLI GRATIS!!!!!

POI ACQUISTA  SU 

- www.ilmiolibro.it 

 

(anche attraverso il reader qui sotto)

 

- La Feltrinelli (librerie e/o sito) 

- Cartolandia (Via S.Chiara, 5 -Mola di Bari)

- Stores esterni (amazon,Apple, Kobo, ecc.)

(versione cartacea  Isbn: 9788891066589

ebook Isbn: 9788891066824)

CLICCA "MI PIACE" sulla pagina:

www.facebook.com/lecosenonsonomaiquellochesembrano

E POTRAI ACQUISTARLO ANCHE DA QUI

E dalla pagina facebook

 

 

 

Leggi Gratis i primi capitoli
attraverso il reader qui sotto:
 



Crea il tuo badge

Le cose non sono mai quello che sembrano

Promuovi anche tu la tua Pagina


23 gennaio 2016

23 GENNAIO 2016: SVEGLIATI ITALIA ...E' ORA DI ESSERE CIVILI

QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO

manciomarioruggiero.blogspot.it





23
GENNAIO
2016
SVEGLIATI
 ITALIA
...
E' ORA DI
ESSERE
CIVILI



Di solito mi piace fare giri immensi di parole  per esprimere un concetto, visto che a me piace scrivere e cerco sempre di essere molto più che dettagliato nell'esprimere i motivi che mi spingono ad avere un certo punto di vista riguardo gli argomenti che affronto.
Devo però anche dire che a volte nonostante ci si perda da sempre dietro altre problematiche, ci sono argomenti che sono talmente semplici e logici che veramente t'incazzi nello stesso momento in cui vengono affrontati.
Si, avete capito bene, intendo dire che argomenti come questi non dovrebbero essere affrontati nella maniera più assoluta!
No, non è una provocazione, è la verità!
Mi spiego: si discute da sempre sul fatto che sia giusto o meno che alcune persone possano formare una famiglia, possano sposarsi e vivere felici.
Ora.... mi spiegate che argomento di discussione possa essere mai questo?
Sembra il festival dell'assurdo, ma è questo il punto.
Io credo che ogni persona sia un individuo che abbia gli stessi diritti e doveri di tutti gli altri, non lo credete tutti?
E allora di cosa stiamo discutendo?
Chi può erigersi a pseudogiudice per stabilire che un individuo non possa formare una famiglia con chi ritiene di amare?
E quindi mi sono detto: anche se diventa difficile cercare di spiegare l'ovvio, non è il caso che metta a disposizione per questa causa la mia passione per la scrittura?
Non è giusto che si sottolineino i diritti di tutti gli individui?
Non è questo un diritto che esiste tra le altre cose nella Costituzione Italiana?
Quando mi è capitato di snocciolare, anche per via orale, questo concetto, in diversi mi hanno fermato con dei "ma" o dei "però"....
No, cari lettori, non esistono i "ma" ed i "però" e se anche voleste convincermi che il mio fosse solo un punto di vista (e non lo è) mi verrebbe in aiuto, per esempio,
 l'Articolo 3 della Costituzione:

Tutti i cittadini hanno pari dignita' sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

anzi, non solo è recitato questo, ma:

E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la liberta' e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.




quindi, in buona sostanza: di cosa stiamo parlando?
Della solita aria fritta o delle assurde barriere che bigotte visioni e politicanti balordi hanno tramandato di generazione in generazione affinchè anche oggi, nel 2016, ci stiamo facendo delle domade così cretine ed ignoranti che sono esse stesse un insulto all'intera specie umana?
La risposta è SI! ... Purtroppo
E purtroppo si devono fare delle manifestazioni per spiegare l'ovvio, si devono vedere parassiti che sfruttano la bigotteria per fare campagna elettorale, si devono vedere, separati, divorziati (non che io voglia criticare questi ultimi in assoluto, ma nel contesto in cui si vanno a piazzare sono quantomeno ridicoli) e puttanieri fare le loro parate per un "Family day" che sono i primi a disattendere con il loro esempio di vita.




OK, questa è l'Italia, questi sono gli italiani che credono di avere il diritto di dire la propria su un tema così personale come la vita di coppia di gente che non siano loro.
Qualcuno potrebbe rispondermi: e tu non stai facendo la stessa cosa?
No, ripeto il mio non lo ritengo un punto di vista, ma se non la cosa più ovvia dell'universo, quantomeno una richiesta di applicazione di uno dei principi fondamentali della stessa Costituzione, nostra e di tutti gli stati civili.

Tutto quello che è accaduto fino ad oggi, si può chiamare in tanti modi, ma uno supera tutti: inciviltà!
e perchè non dobbiamo dimostrare che la nostra Nazione, la nostra città, invece, può crescere... o spero .... può dimostrare di essere civile?




Mi piace molto il contributo video di Emilio Solfrizzi, noto attore barese, che ha dimostrato la vicinanza all'evento che si svolge nel capoluogo pugliese; penso che sia un messaggio semplice, ma molto esplicativo della questione.

Io conosco tante persone, alcune le stimo, altre no, alcune mi piacciono, mi son simpatiche, altre per me lo sono meno o non lo sono affatto....
già l'aspetto e l'attrazione fisica è soggettiva, ma non mi sono mai sognato di scegliere a chi voler bene o chi trattare in maniera più stretta basandomi sul fatto che fosse alto, basso, grosso, magro, pelato, capellone, con la barba, depilato, biondo, bruno, rosso, con gli occhiali, uomo, donna, etero, omosessuale, ecc ecc.... anzi.... se c'è una cosa che a me non piace è prorio catalogare in senso assoluto.
Mi da fastidio catalogare i generi musicali o cinematografici, figurati se mi metto a catalogare le persone (con quale diritto, poi)
Ma il concetto va anche oltre.... anche le persone che non conosco, non conoscerò mai, perchè in forma discriminatoria o meno dovrei essere tenuto ad applicare un'etichetta su chiunque sia?
Le parole etero ed omosessuale le ho messe in fondo alla lista perchè per assurdo, nelle diverse maniere in cui tutti siamo soliti essere catalogati, dovrebbero essere le categorie meno evidenti.
Voglio dire: uno può avere tutta una serie di caratteristiche somatiche, può essere più o meno colto, più o meno simpatico, bello (che poi è sempre soggettivo), ma poi alla fine di tutto a te che vorresti giudicare, cosa cazzo te ne frega con chi questo se ne va a letto o con chi vuole mettere su famiglia? Soprattutto cosa ti cambia? Ti toglie qualcosa?
E' questo che non capisco circa l'assurdità della questione, prima ancora della questione dei diritti di ognuno (anche perchè quelli io li do per scontati)
Invece si discute se approvare un provvedimento che già sarebbe anni luce lontano da quello che dovrebbe essere.... ma almeno cominciamo ad intraprendere un percorso che tracci la rotta verso una parvenza di civiltà.




Devo accettare che questo sia il livello dell'umanità e che lo Stato o la Religione rinneghino i loro principi di base, facendo finta di non accorgersene....
E Vabbè (è un modo di dire), ben vengano allora iniziative come "Svegliati Italia" che si svolge nella giornata del 23 Gennaio in tante città italiane.
"Svegliati Bari", la realtà a me più vicina,
a sostegno del DDL Cirinnà sulle unioni civili, che sarà al voto del Senato il 28 gennaio,  si svolge in Piazza del Ferrarese con un ricco programma:

16:30 - 17:30 Letture di favole e intrattenimento per i più piccoli: impariamo insieme!
17:30 - 18:00 Spazio giuridico: Diritti per tutt*! Leggiamo con attenzione la Costituzione.
18:00 Flash Mob! Facciamo suonare tutte le sveglie all'unisono e poi...balliamo!
Seguono interventi delle realtà aderenti e dei sostenitori e delle sostenitrici.
18:30 - 19:30 Biblioteca vivente: il bello di conoscere e conoscersi.
Seguono interventi delle realtà aderenti e dei sostenitori e delle sostenitrici.
19:30 Flash Mob! Facciamo suonare tutte le sveglie all'unisono e poi...balliamo!
Seguono interventi delle realtà aderenti e dei sostenitori e delle sostenitrici.
20:00 -20:30 Celebriamoci! ;)

Inoltre ci sono modi per sostenere l'iniziativa:
dalle 19:00 al Reverso Wake Up Party!
https://www.facebook.com/events/224163107920388/

e presso La Ciclatera e Ciclatera Sotto Il Mare

ritirando in piazza l'adesivo a forma di cuore "LoStessoSì" e consegnandolo in uno di questi 3 locali si potrà donare, infatti,  un piccolo contributo per la realizzazione dell'evento, grazie alle consumazioni!

ma non finisce qui! La notte sarà ancora giovane al Makumba gt
da mezzanotte fino al mattino!
https://www.facebook.com/events/926851437368427/

...e sicuramente ci sarà tanto altro ancora!

Non è importante in questa sede dire se colui che sta scrivendo sia etero o gay, non dovrebbe mai esserci differenza sulla dignità di ognuno o sulla possibilità di poter esprimere concetti, ( in tematiche che dovrebbero essere logiche, poi...)
piuttosto mi fa piacere che in tanti si siano mobilitati per questa iniziativa anche nella mia città, posso provare a riportare una lista, ma probabilmente, potrà essere incompleta, ad ogni modo nel momento in cui scrivo hanno aderito:

Arcigay Bari;
Amnesty Bari;
Famiglie Arcobaleno Puglia;
Uaar Bari;
Un Desiderio in Comune;
Makumba;
Factor;
Giovani Democratici Bari;
Giovani Comunisti Bari;
Rete della conoscenza Bari;
Link Bari;
Uds Bari;
KéBari;
Run Bari;
Act! Agire Costruire Trasformare;
Arcilesbica Bari;
Agedo Puglia sez Bari;
Zona Franka;
Bari città aperta;
Ass. Cult. Municipale Balcanica;
Librety Puntoit;
CGD Bari;
Care Bari;
Coordinamento genitori democratici;
Coordinamento genitori affidatari e adottivi;
La Ciclatera;
Reverso;
Déja Vu;
Radicalibari;
RETEDem Puglia;
FutureDem;
Canale 100;
Lezzanzare;
Arci Bari;
Associazione antimafie Rita Atria - Bari;
Pensare Ad Alta Voce;
Chiesa Evangelica Valdese di Corato-Bari;
Sinistra Ecologia Libertà;
Circolo Sel "Bella Ciao" Alberobello;
Tavolo Tecnico LGBTQI del Comune di Bari;
Francesca Bottalico - Assessora al Welfare del Comune di Bari;
Pietro Petruzzelli - Assessore all'Ambiente e allo Sport del Comune di Bari;
Titti De Simone - Consigliera politica del Presidente della Regione per l'attuazione del Programma di governo;
Pd Puglia;
Liliana Ventricelli - Deputata PD;
Domenico De Santis - Consigliere del presidente Emiliano per i rapporti con il governo e il parlamento;
Michele Emiliano - Presidente della Regione Puglia.


Direi che in parecchi vogliamo l'Italia un Paese civile....
ed allora che tutti si sveglino o diano la sveglia a chi è ancora addormentato;
alla fine si sta solamente invitando ad essere un popolo degno e civile.




Condividi ovunque ---»Share




22 gennaio 2016

22 e 23 GENNAIO 2016: CONVEGNO SULL'ECOVILLAGGIO AD IDROGENO


QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO
manciomarioruggiero.blogspot.it


22 e 23
 GENNAIO 2016:
 CONVEGNO
 SULL'ECOVILLAGGIO
 AD IDROGENO


Con questo articolo

Ho, qualche tempo fa, presentato all'interno di queste pagine, qualcosa che ritengo speciale, all'avanguardia, una specie di ponte verso un futuro diverso da come l'abbiamo sempre immaginato.
E' chiaro che adesso che il discorso si va a riprendere, magari chi osteggia qualsiasi cosa a prescindere, solamente perchè si ritiene della parte politica avversa, dirà che altri sono i problemi che riguardano la stretta attualità.
Ovviamente atteggiamenti del genere sono di circostanza per mantenere la cosiddetta perenne campagna elettorale... e da una parte spero vivamente sia così, perchè altrimenti se credessero veramente a quello che dicono dimostrerebbero che è proprio questo modo di vedere le cose che probabilmente tende a tarpare le ali ad una comunità che dovrebbe, ovviamente, tener conto di tutti i problemi; quindi quelli di strettissima attualita, senza tralasciare le questioni che se non si dovessero iniziare e pianificare nel presente, non potrebbero essere portati a compimento in quello che sarà il nostro futuro.
(concetto che dovrebbe essere di una logica addirittura sconvolgente).

Ufficialmente alle nostre latitudini il progetto ha preso vita, a livello formale, il 23 Ottobre 2015, data in cui è stato sottoscritto, nella sala convegni del Castello Angioino, il protocollo d’intesa tra il comune di Mola e la fondazione H2U, ma come troverete all'interno dell'articolo citato, si tratta di qualcosa che è partito tanto tempo prima.

Tanta la gente che intervenne alla due giorni di presentazione di quello che io stesso definii : viaggio verso un traguardo che fino a poco tempo fa sarebbe potuto sembrare utopistico, ma che adesso ci catapulta in un futuro più pulito e sostenibile senza far ricorso a flussi canalizzatori da montare sulle nostre macchine del tempo immaginarie.

Oggi dopo l'esperienza  di quel 14 E 15 NOVEMBRE 2015 in PIAZZA XX SETTEMBRE MOLA DI BARI


Logo comune mola

Con immenso piacere ed il giusto pizzico di orgoglio

L'Amministrazione Comunale di Mola di Bari ed i partners che hanno reso possibile tutto questo, invitano la cittadinanza e gli addetti ai lavori a partecipare all'importante convegno che vedrà protagonista questo progetto nei giorni di

VENERDI 22 GENNAIO

e

SABATO 23 GENNAIO

2016

Sempre in

PIAZZA XX SETTEMBRE

MOLA DI BARI


Ai  microfoni di Controradio


  Gianni Russo



 Assessore alle Politiche Comunitarie, del Lavoro e Giovanili del Comune di Mola di Bari, mostra tutto l'entsiasmo per il progetto. Clicca qui per ascoltare l'intervista.

Che è stata anticipata da questo articolo:

Il primo eco villaggio in Puglia? A Mola di Bari

di Lucia Schiraldi su Controweb.



A tal proposito è stato diffuso il seguente



Comunicato stampa:

ECOVILLAGGIO DI MOLA DI BARI

TRA SVILUPPO ECONOMICO

E ABITARE SOSTENIBILE

22 e 23 GENNAIO 2016

PIAZZA XX SETTEMBRE MOLA DI BARI

 

Logo H2Ulogo politecnico bariABAP

 

 

 

 

P R O G R A M M A

VENERDI’ 22 GENNAIO

ORE 17,00/ 20,00: CONVEGNO ” ECOVILLAGGIO DI MOLA DI BARI TRA SVILUPPO ECONOMICO E ABITARE SOSTENIBILE
Presiede e Coordina:

Gianni Russo – Assessore del Comune di Mola di Bari.

Presenti:

Giangrazio Di Rutigliano – Sindaco del Comune di Mola di Bari.

Nicola Conenna – Presidente della Fondazione H2U, Hydrogen University

Riccardo Amirante – Delegato del Rettore alla Comunicazione e Immagine del Politecnico di Bari.

Rossana Saponaro – Assessore del Comune di Mola di Bari.

Laura Rubino – Architetto esperta di Bio Edilizia.

Giuseppe Riccardi – Segretario C.N.A. di Bari e Vice Presidente di Camera di Commercio Bari.

Domenico De Bartolomeo – Presidente di Confindustria Bari e Bat.

Marcello Colao – Ingegnere esperto di Bio Edilizia.

Luigi Caccuri – Capo Settore del Comune di Mola di Bari.

Niki Bufo – Assessore del Comune di Mola di Bari.

Oriano Di Zio – Architetto esperto Paesaggista.

Vito Tanzi – Capo Settore del Comune di Mola di Bari.

Francesca Mola – Vice Sindaco del Comune di Mola di Bari.

Antonio Stragapede – Assessore della Città Metropolitana di Bari.

Filippo Lorusso – Vice Segretario Generale del Comune di Mola di Bari.

Massimo La Scala – Professore del Politecnico di Bari, Responsabile scientifico Progetto ZERO.

Marco Lacarra – Consigliere Regionale Puglia e Comunale Bari, Delegato Smart City.

SABATO 23 GENNAIO

ORE 9,30/12,30: INCONTRI CON CITTADINI E CATEGORIE PROFESSIONALI MOLESI. RIUNIONI TECNICHE

Rossana Saponaro                                                      Gianni Russo        

Assessore del Comune di Mola di Bari                    Assessore del Comune di Mola di Bari





Condividi ovunque ---»Share






19 gennaio 2016

THE HEAT IS ON!


QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO
manciomarioruggiero.blogspot.it


THE HEAT IS ON!




Probabilmente non è il caso in questo momento esser leggenda.
Sia in senso assoluto che nella vita di tutti i giorni,
nella quale non finisci sui giornali, ma riempi le chiese
per motivi inspiegabili e con modalità assurde...
a prescindere da come i preti presentino i conti che neanche loro sanno fare;
E' troppo comodo parlare di luce,
In tutto questo vedo solo un grande lato oscuro.
Sarà che io non so capire?
Che parli di gente che conosco o di coloro che mi hanno trasmesso qualcosa attraverso le loro gesta, le loro opere...
non so;  io vedo solamente un grande vuoto...
(Mancio)






The shadows are on the darker side
Le ombre sono sul lato più oscuro
Behind those doors, it's a wilder ride
Dietro quelle porte, è una corsa selvaggia
You can make a break, you can win or lose
È possibile effettuare una pausa, si può vincere o perdere
That's a chance you take, when the heat's on you
Questa è una possibilità che si prende, quando vi staranno alle costole

.........When the heat is on....




Glenn Frey - The Heat Is On



....

 Hotel California

( Eagles Live. At The Capital Centre, 1977)




Condividi ovunque ---»Share




17 gennaio 2016

SCHIANTO SULLA SS 16 - IL FERITO CANTA: IO SONO ANCORA QUA! EH GIA' ! :)


QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO
manciomarioruggiero.blogspot.it


SCHIANTO
 SULLA SS 16
  IL FERITO CANTA:
 IO SONO
 ANCORA QUA!
EH GIA' !
:)




Ultimamente mi è capitato qualche volta di finire sui giornali;
Non che io sia una star o una personalità politica, ma diciamo che se ti adoperi in ogni direzione, capita che si parli di te o di quello di cui ti occupi.
E così, devo dire che c'è anche una certa soddisfazione nell'essere considerati a volte sulle testate del mio paese per questioni della vita politica, più spesso nei commenti (quando si tratta di testate online) di chi si finge super partes, ma è più schierato dei candidati sindaci stessi alle elezioni (o comunque mangia o vorrebbe mangiare dalla politica) .... o IMPROBABILE gente che dice di ragionare con la propria testa....
Polemiche a parte.....
Di solito ci finisco  per iniziative culturali e musicali attraverso manifestazioni o eventi con i quali collaboro, o per fini umanitari.
Una volta sono stato protagonista assoluto, quando è stato fatto un articolo per la presentazione del mio libro
Le cose non sono mai quello che sembrano © e qualche volta hanno pubblicato miei articoli sul mensile molese "Città nostra": i più importanti sono quello sul lungometraggio "1799 La Rivolta" e la famosa "Lettera a Vendola" per quanto riguarda la questione della discarica Martucci che sembra abbia fatto molto riflettere l'allora Presidente della Regione Puglia, ma purtroppo nonostante ciò non abbiamo ancora risolto il problema.

Mi mancava la Cronaca! ....Bèh.... avrei preferito scriverlo un articolo in questo caso più che esserne protagonista....
Invece sono presente sia nell'edizione cartacea che online di "Sette News"

 
giornale monopolitano appartenente a "Canale 7"
Ed eccomi mio malgrado protagonista di un incidente che viene descritto più o meno  quasi nell'esatta dinamicità dell'accaduto.
------------------

CRONACA: SCHIANTO SULLA SS16

Autore Luigi Antonio Colecchia | 13/01/2016


1

Ferito un uomo
Nuova immagine (2)

Incidente sulla SS16, mercoledì mattina poco prima delle 08.00, in territorio di Monopoli, in direzione Brindisi. Ad essere coinvolti due mezzi, un’auto Fiesta vecchio modello, condotta da un uomo di Acquaviva delle Fonti e residente a Mola di Bari e che procedeva sulla Statale, ed un furgone Iveco aziendale, con alla guida un monopolitano, che faceva ingresso sulla 16. Per cause in fase d’accertamento la Fiesta e l’Iveco sono venuti leggermente in contatto ma successivamente l’auto è sbandata, urtando più volte contro le delimitazioni della carreggiata. Per il suo conducente è stato necessario l’immediato ricovero presso l’ospedale “San Giacomo” di Monopoli, dove è giunto a bordo di un’ambulanza del 118, ma pare che, fortunatamente, non vi sia prognosi nei suoi confronti. I rilievi sono stati effettuati dalla Polizia del Commissariato monopolitano, già impegnata sulla corsia opposta a quella dove si è verificato l’incidente, per uno sversamento di materiale sulla strada, perso da un camion in transito. Il traffico è stato deviato su una sola corsia di marcia per il tempo necessario a svolgere i soccorsi. 



------------------

Si!  E' quello che resta di quella che da un pò di tempo era la mia auto; probabilmente l'ho sempre considerata provvisioria, ma non intendevo liberarmene così presto e soprattutto in quella maniera, ma comunque è andata così, l'importante è poterlo raccontare. così dicono tutti in questi casi.....
Nonostante la foto faccia un pò impressione, devo dire che sto benone; sono uscito dalla Fiesta con le mie gambe e, nonostante mi abbiano tenuto da mattina a sera in ospedale, sono un pò ammaccato, dovò portare il collare per una decina di giorni, ma la cosa che al momento appare più fastidiosa è un infrazione o microfrattura, come qualcuno l'ha chiamata , allo sterno che dovrebbe guarire da sola senza dover mettere busto o qualcosa del genere.
In questi giorni si sprecano consigli su "ceri alla Madonna" da dover accendere ed Angeli custodi vari che dovrei ringraziare.
Io invece mi chiedo quale sia il motivo per cui qualche essere superiore non intervenga quando sono in corsia di sorpasso ed il camion invade la stessa corsia che sto percorrendo io, avrebbe svolto il suo compito meglio, no?
Comunque.... diciamo che è andata bene....
Le mie perplessità sulle opere divine sono ben altre e molto più importanti, ma non voglio aprire qui un dibattito social/religioso, visto che ci sto scherzando su ... un pò per sdrammatizzare ed un pò perchè alla fine "tutto è bene ciò che finisce bene".
Quindi chiunque dovesse trovarsi a leggere l'articolo che mi hanno fotografato e mandato dall'edizione cartacea di Sette News, o quello online che potrebbe circolare anche sui social networks (visto che c'è anche il profilo fb del giornale)  non dovrà preoccuparsi:
 il conducente di quell'autovettura (soprattutto per chi mi conosce e dovesse riconoscere l'auto)  è vivo e vegeto.... nonostante siano possibili anche "sentenza di qualcuno".....
 (non si può piacere a tutti)
Comunque ....  Sono più forte io!
Non sarà facile liberarsi di me !!!
Fatevene una ragione!


Io mi faccio una cantata ..... :)


...
con l'aria, col sole

con la rabbia nel cuore
con l'odio, l'amore
in quattro parole
io sono ancora qua
eh, già
eh, già
io sono ancora qua
eh, già!

 


Condividi ovunque ---»Share




15 gennaio 2016

MOLA: QUESTIONE TARI


QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO
manciomarioruggiero.blogspot.it


MOLA:
 QUESTIONE
 TARI






In questi giorni l'argomento che tiene banco è quello della Tari e come al solito c'è la pessima abitudine di gridare al lupo al lupo più per screditare qualcuno che per cercare di venire a capo della situazione.
Dalle battute cretine che vengono prese sul serio da chi lo è ancora di più tipo: "aumentate le tasse e le bollette per il Natale a Mola" fino all'improvvisarsi ragionieri e commercialisti solo per il fatto di essersi presi la briga di fare un semplice calcolo con la calcolatrice (o peggio ancora solo ripetendo il calcolo riferito da qualcun altro) per millantare abnormi ed assurdi aumenti di pressione fiscale.




Precisiamo innanzitutto due cose:
  1. Anche nel caso in cui costi di elettricità ed acqua relativi alle iniziative natalizie dovessero incidere in qualche misura sulle bollette (cosa che ovviamente nessuno si augura), non sarebbe stato possibile quantificare e ricevere i risultati dell'eventuale spreco in termini così immediati; semmai ci fose il problema si verificherà fra qualche mese. (So che è un'ovvietà, ma ho sentito gente che parlava anche seriamente in questi termini)
  2. Un problema Tari su quanto inviato ai contribuenti c'è in quanto a comunicazione e quindi è meglio fare chiarezza o pretendere chiarimenti negli uffici comunali.

Cominciamo con il ricordare che la Tari 2015 è stata frazionata in tre rate da pagare a Settembre 2015, Novembre 2015, Marzo 2016.

I contribuenti hanno  pagato (o avrebbero dovuto farlo)  il primo acconto della tassa a Settembre.

A Novembre nessuno si è posto il problema della seconda rata; il Comune non l'ha inviata ed ovviamente alcun contribuente si è sognato di richiederla (ci mancherebbe altro).

Quindi in questo momento la macchina comunale si è attivata per inviare il saldo da pagare, quindi le ultime due rate.

Gli errori nella compilazione delle bollette inviate dagli uffici competenti, ci sono stati ed infatti molti cittadini hanno mostrato notevole perplessità nel ritrovarsi una cifra esagerata da dover versare, ma come al solito accade, c'è chi chiede subito spiegazioni e chi blatera frasi a cazzo (folkloristica espressione parigina che specialmente verso alcuni è dovuta) senza rendersi conto che un 40% di aumento senza preavviso non sarebbe potuto essere possibile. (Non è che gli amministratori fanno tanto per andare a governare un paese con l'intento di essere linciati)

C'è chi ce l'ha col Sindaco, chi con la Giunta intera, chi con l'ufficio di competenza, chi con tutte le figure prese in esame, chi con tutto il mondo a prescindere....

Dunque, domandare è lecito, rispondere questa volta non è solo cortesia, ma dovere (a prescindere di chi siano le colpe).

Cosa è successo: l'errore più comune è dato dal fatto che il saldo corrisponde al totale da versare! Comprende quindi anche la rata di acconto versata a Settembre!

C'è anche un errore di forma, nel senso che le due rate che devono essere effettivamente pagate hanno come data la scadeza del 30 Novembre 2015, ma credo che questo non sia fondamentale.

Magari se chi di dovere comunicasse la scadenza precisa entro la quale pagare, anche  insieme le due bollette sarebbe meglio e credo dovrebbe farlo al più presto, non penso si possano applicare interessi per pagamenti posticipati secondo una data sbagliata, ma almeno sappiamo quando andare a pagare.

In alcuni casi più sporadici sembra che siano stati calcolati in modo errato i componenti delle famiglie, probabilmente perchè i dati non sono stati aggiornati circa eventuali figli che non vivono più con i genitori, per esempio.....

Quando dopo queste casistiche sento e leggo frasi tipo "se non sapete governare ecc. ecc...." quello che mi viene da dire è che non si sa di cosa si stia parlando (e sono stato buono); quindi la colpa è tutta degli uffici? No.... non voglio dare colpe a nessuno e soprattutto non è così che dovrebbe essere la vita in una comunità.

L'errore ci può stare da parte di chiunque, l'importante è che si possano porre i giusti rimedi.

Diciamo che la macchina amministrativa tutta ha bisogno di essere ancora un pò oleata e, per questa volta credo si tratterà solamente di doversi prendere un pò di fastidio ed andare a regolarizzare la propria posizione.

Quindi coloro che hanno versato l'acconto di Settembre dovranno recarsi all'ufficio tributi (quarto piano del Palazzo del Comune) per effettuare  ricalcolo esatto dell'importo.

Coloro che hanno riscontrato una disparità circa il numero dei residenti nel proprio nucleo familiare, dovranno presentare il certificato di locazione del proprio figlio o parente che sia, per stabilire il numero corretto.

Tutto qui!

Tempo perso o eventuali permessi sul posto di lavoro per recarsi all'ufficio tributi?

L'ho detto che c'era da prendersi un pò di fastidio, per quest'anno è andata così, che vi devo dire....

La speranza è che in futuro non si verifichino più problematiche del genere o che almeno si faccia molta più attenzione affinchè certe incongruenze non accadano.

Spero di essere stato abbastanza esauriente e di aver toccato tutte le problematiche.



Condividi ovunque ---»Share

 




11 gennaio 2016

WE CAN BE HEROES, BUT WE'RE ABSOLUTE BEGINNERS ...BYE DAVID


QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO
manciomarioruggiero.blogspot.it


WE CAN BE
 HEROES,

 BUT WE'RE
 ABSOLUTE
 BEGINNERS

 ...BYE
 DAVID






Dalla Terra a Marte,
da Marte alla Terra.....
non importa neanche quale sia il verso giusto, per immaginare a quanti mancherà un artista straordinario che nonostante mille trasformismi è sempre apparso unico nel suo genere.
Un alieno
..... in tutti i sensi.......




Paradosso? Può darsi, perchè l'arte quella pura è una continua scoperta che mette al tappeto le grette convenzioni che personcine stereotipate cercano di imporre all'umanità.
Forse Ziggy Stardast è tornato solamente a casa, non l'ha fatto veramente dopo quel famosissimo concerto del 1973 a Londra; io che a quell'epoca avevo solo due anni, non l'avrei potuto conoscere altrimenti...




No, non parlerò dei suoi successi, della sua grandezza, di tutti i suoi album, del fatto che fosse un artista a 360° uno dei pochi capaci di conciliare rock, teatro, pop, cinema, arti visive, ambiguità sessuale, letteratura, trasgressione,  sempre all'avanguardia....
che ve lo dico a fare, lo sapete, no? (e se non lo doveste sapere, informatevi)
Una   CARRIERA LUNGA 50 ANNI ha per forza "interferito" con la vita di tutti.
Il Duca Bianco ci lascia
una settimana dopo il suo compleanno, lo scorso 8 gennaio, data in cui aveva compiuto 69 anni, con una specie di testamento in musica: l'album
Blackstar.

Video relativi a blackstar

David Bowie - Blackstar - YouTube


Oggi, qualcuno dice, tutti sono fan di David Bowie, internet ed i social saranno invasi dalle sue canzoni e tutti i media daranno risalto a questo grande artista....
Si, oK! Ci sarà qualcuno che lo farà per seguire la massa, ma che fa!
... Oggi avrà ascoltato qualche pezzo sicuramente migliore di quelli che ascolta di solito (se non dovesse conoscere un tale artista), anche perchè una delle migliori risposte nei social a questa accusa è stata: "perchè come si fa a non essere fan di David Bowie?"
Poi i gusti saranno gusti, il personaggio può anche dare fastidio a qualche incompetente.
Io stravedo per chi riesce a fare di tutto una forma d'arte, probabilmente si dirà, David ha esagerato, ma purtroppo non ha deciso lui di uscire di scena, ha solo deciso come farlo!
Credo che questo articolo ci prenda abbastanza:

David Bowie, la stella nera del rock che ha trasformato la propria morte in arte
.....
Credo che però una cosa non dobbiamo perdere mai di vista e credo che sia stata la spinta che ha fatto in modo che David Bowie continuasse ad evolversi e trasformarsi nel corso degli anni.....


"we can be Heroes,
just for one day" .....



David Bowie - Heroes


.......But we're absolute beginners


David Bowie - Absolute Beginners - YouTube


Bye

Ciao

David



Condividi ovunque ---»Share




7 gennaio 2016

I PROMESSI SPOSI - IL MUSICAL: UNO SPETTACOLARE TRIONFO DI EMOZIONI


QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO
manciomarioruggiero.blogspot.it


I PROMESSI SPOSI
 - IL MUSICAL:

UNO
 SPETTACOLARE
 TRIONFO DI EMOZIONI



Puntate precedenti

----------------------------------------------------------------

Dire che non vedevo l'ora di assistere a questo musical, mi sembra veramente molto riduttivo, visto l'approccio che in me ha avuto anche solamente la notizia che questo splendido gruppo era in procinto di iniziare tutta la preparazione a questo evento.

In questi casi, però, c'è sempre un grosso rischio; quello che ci si aspetti troppo e si rimanga delusi; il musical precedente era stato un successone, le repliche si erano  sprecate e la probabilità che si cadesse nel tranello del confronto, secondo me poteva portare anche a non vedere le cose in una maniera obiettiva.

I due spettacoli hanno due storie diverse, nascono da due culture molto agli antipodi e, sinceramente, mi veniva anche difficile immaginare come potesse divenire un musical un romanzo manzoniano, più legato alla tradizione classica prettamente italiana a differenza di una tragedia Shakesperiana che mi sembra più internazionale e quindi più facilmente propenza alla trasformazione.

Alla fine la fatidica domanda mi è stata fatta dagli attori stessi, dopo che ogni dubbio circa la possibilità di rendere giustizia a "I promessi Sposi" attraverso questa forma d'arte, si era così meravigliosamente mostrata al mio cospetto ed a quello di tutto il pubblico che rendeva stracolmo il Teatro Van Westerhout di Mola di Bari.

Devo dire che non mi piacciono i confronti, secondo me ogni creatura dell'ingegno e dell'arte dovrebbe brillare di luce propria, ma se proprio una risposta la devo dare, posso riferire quanto abbozzato a caldo: Romeo e Giulietta partiva con un impatto maggiore, ma il lavoro oggi mi appare più lineare. I Promessi Sposi è un lavoro che mi è parso subito più complesso, con più intrecci, non tanto nella trama quanto alla sovrapposizione dei personaggi, ai cori più ricercati, fino ad arrivare ad un passaggio con quattro solisti che mi hanno reso strafelice, in quanto patito del controcanto (mi fa impazzire a due voci, figuriamoci a quattro).

Gli attori sono andati, in generale, oltre la performance della scorsa stagione. Hanno veramente recitato tutti, frutto probabilmente di una maggiore esperienza, ma anche della diversità della rappresentazione.

Per i ragazzi che già avevo visto all'opera, si è trattato di un lavoro che ha sancito una non indifferente crescita artistica e non (perchè non può esserci solo quella, in un percorso).

Mi è dispiaciuto non vedere alcuni protagonisti di "Romeo e Giulietta", ma ho anche scoperto con piacere delle novità che si sono messe subito in mostra e che hanno reso quanto i veterani.

Ma per spiegare quella che per me è stata una serata meravigliosa, non basta giocare a fare l'esperto e dare un'opinione su questo o quell'altro aspetto, si sminuirebbe l'essenza stessa dell'arte e di tutto quello che questi ragazzi sono riusciti a fare.

Già è difficile riuscire a portare a termine 5 spettacoli in quattro giorni (il doppio musical di giorno 6, li avrà definitivamente distrutti), ma è la maniera in cui l'hanno fatto che ha del prodigioso.

Se vuoi essere credibile in teatro, come in ogni forma d'arte (ma direi anche nella vita) devi metterci passione, forza d'animo e tanto, ma tanto sentimento.

E' questo che coinvolge lo spettatore, lo lascia estereffato con gli occhi sgranati e le orecchie aguzze per non perdersi nessuna, frase, parola, suono, nota, rumore, risata, scricchiolìo del palco.

Vedere quei volti e quegli occhi così espressivi ti fanno gioire e rattristare, man mano che la storia va avanti e soprattutto ti fa emozionare e commuovere nei momenti più alti.

Perchè si fa presto a dire che chiunque si recherà ad assistere allo spettacolo nelle prossime date (dal 21 al 24 Gennaio a Mola + il 29 a Parchitello) sarà protagonista di due ore che coniugheranno la storia con la poesia!

Non è solo pubblicità dire che quanto vedrete è  frutto di un lavoro che viene svolto con passione ed amore, senza dimenticare l'umiltà di tutti coloro che hanno fatto  e che fanno parte di questa grande famiglia che miete successi dal 1994.....

Sembra qualcosa di scontato, ma quando si alza il sipario è tutto un altro mondo, un'altra dimensione: un corpo di ballo con coreografie che sono protagoniste dello spettacolo quanto i personaggi della storia, ragazzi che si immedesimano nei loro personaggi fino a toccarti il cuore, voci che ci arrivano attraverso l'anima dei protagonisti.

Tutto molto bello, quando tutto finisce, sembra ci si risvegli da un sogno, nel frattempo ci siamo arricchiti di ricordi meravigliosi che faranno parte di noi.

Gli applausi sono il minimo che possiamo fare per questi meravigliosi ragazzi, per il regista Vito Rago e per tutti coloro che collaborano con l'Associazione
"Tuttinscena cultura e spettacolo".

Spero non vogliate perdervi tutto questo....

fate ancora in tempo (info e prenotazioni :348.8734671)

Per altre curiosità, visitate le pagine fb ed instagram dell'Associazione Tuttinscena, oppure collegatevi al sito ufficiale: www.tuttinscena.org




Condividi ovunque ---»Share




6 gennaio 2016

NATALE A MOLA: IL GRAN FINALE


QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO
manciomarioruggiero.blogspot.it





--------------------





E
così
siamo
giunti alla
fine di
quella che è
stata una bella
avventura,
qualcosa che a
queste latitudini non
si era mai vista.
La speranza è che sia
solamente l'inizio di un nuovo
modo di vedere e soprattutto di
fare le cose; perchè non ha senso
avere delle idee in testa se non le metti
in pratica e se ti fai abbattere dalle
prime difficoltà che si presentano, anche
perchè quelle non mancano mai.
E' passato un mese dalla giornata inaugurale,
da quel mare di persone... mai si erano viste
tante persone tutte insieme nel centro di Mola di Bari
 in inverno.
Domenica
6 Dicembre
la prima data
di un progetto
fantastico che
ha fatto in modo

che non dovesse essere necessario
inseguire altri lidi, ma che addirittura,
si invitassero le persone dei paesi
limitrofi a visitare Mola di Bari,
certi che potessero trascorrere
momenti piacevolissimi.





<< Un paese non può vivere se la sua economia non vive. La nostra è fatta di pesca, commercio e agricoltura: ad esse va la nostra attenzione. Ringrazio il vicesindaco Francesca Mola che ha puntato sul Natale e sull’opportunità di fare rete con i commercianti per fare qualcosa di bello per i cittadini, avendo il coraggio di scommettere. Sembra che la scommessa sia vinta, ma le vittorie passano attraverso l’unione. Per fare questo, non dobbiamo dividerci sui colori politici o sulle rivalità. Uniamoci e cominciamo a lavorare: è ciò di cui il paese ha bisogno >>.

(Giangrazio Di Rutigliano, Sindaco di Mola di Bari)




<< Abbiamo avviato questa esperienza iniziando a pensare da settembre cosa sognavamo per il nostro Natale. Dal primo incontro con i commercianti che si sono avvicinati, abbiamo proposto loro di mettersi in rete, di diventare il motore del nostro paese. Eravamo in pochi, ma ci siamo fatti una promessa: le attività che sarebbero state il fulcro del nostro Natale sarebbero state tutte di Mola. Oggi le attività commerciali aderenti sono più della metà di quelle presenti sul nostro territorio abbiamo poi incontrato tutte le associazioni che hanno un ruolo fondamentale nel nostro progetto.
Siamo riusciti a pianificarlo, io e Gianni Giardinelli, presidente dell'APM,
con molta difficoltà fino a quando non ha deciso che serviva qualcuno che accelerasse il percorso. Così ha pensato di valutare la collaborazione di supporti tecnici e logistici di comunicazione. Questa rete pian piano si è allargata >>

(Francesca Mola, Vicesindaco di Mola di Bari)





Tutto quello di cui abbiamo goduto in questo periodo è stato  promosso  dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’APM (Associazione Attività Produttive Molesi) e l’agenzia di comunicazione “Frame” di Simona Cicorella.
Fondamentale è stata anche la
in collaborazione con le associazioni operanti sul territorio molese e chiunque, anche in maniera singola abbia dato una mano.
Una sinergia che ha permesso un successo senza precedenti nell'aspetto visivo e nell'approccio al periodo che stiamo per finire di trascorrere.



Più in la ci saranno anche i numeri a confortare quanto raccontato o a puntare il dito su ciò che probabilmente andrà migliorato, ma l'impressione è positiva da molti punti di vista.
Diversa gente che è venuta da fuori, è ritornata la domenica successiva.
Un aspetto in controtendenza se pensiamo che l'anno scorso, per esempio, chi, anche per sbaglio, si è ritrovato a Mola in questo periodo ha pensato bene di non tornarci assolutamente.
Un Natale come questo, ha dovuto anche affrontare la difficoltà di convincere le persone a fare una capatina a queste latitudini.
Il fatto che se ne sia parlato molto, anche attraverso la stampa e la televisione, oltre che al passaparola di chi c'è stato di persona, sicuramente sarà un punto di forza in più che farà comodo nelle prossime edizioni.




Questi giorni che son trascorsi dall'ultima volta che ho scritto di Natale a Mola son serviti a traghettarci verso quello che purtroppo è l'ultimo giorno.
E così come recita quella frase che sentiremo un'infinità di volte in questi giorni:
"L'Epifania, tutte le feste porta via"




Quest'anno sarà più triste del solito tornare alla normalità, ma per il momento, proviamo a non pensarci....
Abbiamo un ultima occasione per godere di tutto questo:

IL PROGRAMMA DI OGGI: 6 GENNAIO 2016
IL GRAN FINAL!!


  • Si comincia da stamattina con L'arrivo dei Magi // h. 10 (Borgo Antico) a cura dell'Associazione culturale "Rosa di Jericho" che conclude il suo ricchissimo programma del "Presepe vivente" con l'importante appuntamento dell'adorazione dei tre Re. Iniziative che non solo sono state apprezzate dai tanti visitatori nel borgo antico, ma anche da tante testate giornalistiche. TeleNorba ha trasmesso diversi servizi durante questo periodo con le riprese e servizi di complimenti che riguardavano il lavoro di tutti coloro che si sono prodigati in queste manifestazioni.
    Natale Nel Borgo Antico
  • Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio // h. 10 - 13 / 18 - 24 (P.zza XX Settembre)
  • Mercatini di Natale e Baite Enogastronomiche // h. 11 - 13 / 18 - 24 (P.zza XX Settembre)
  • Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo // h. 17 - 21 (Palazzo Roberti)
  • Truccabimbi nella Baita di BIBIDIBOBIDIBÙ in P.zza XX Settembre // a partire dalle 18
  • Shopping Natalizio: Apertura straordinaria delle attività aderenti al Natale a Mola // a partire dalle h. 18
  • Artisti di Strada // a partire dalle h 18
  • I Promessi Sposi: il musical (Regia di V. Rago. Per info e prenotazioni 3488734671) a cura dell'Ass. Tuttinscena Cultura e Spettacolo che ho avuto il piacere di vedere e di rimanerne letteralmente incantato. Già ne ho parlato in fase di preparazione dell'evento attraverso QUESTE PAGINE!!! Nei prossimi giorni scriverò il mio articolo e vi racconterò le mie impressioni che vi preannuncio, altamente positive, su uno spettacolo avvincente e meravigliosamente emozionante e coinvolgente. Il mio consiglio è quello di andarlo a vedere, il problema sarà quello di trovare i biglietti. Anche oggi è già tutto sold out, ma ci sono le date di fine mese che sono ancora accessibili... // Comunque oggi doppio spettacolo; i ragazzi saranno superprovati, ma saranno ancora una volta eccezionali! h. 18.00 e 20.30 (Teatro Van Westerhout)

  • Concerto dell'Epifania a cura di Masterbrass // h. 19 (P.zza XX Settembre)
  • Concerto Voci Bianche a cura dell'associazione Celeste A.n.a.s. // h 18 (P. zza XX settembre )
  • ANNA RENÈ LIVE BAND a cura RAW BAR & FRAME // h 21.00 (P.ZZA XX SETTEMBRE)
  • Spettacolo di Danza a cura di ASD Sensazioni in Movimento // h. 19.30 (P.zza XX Settembre)
  • Concerto dell'Epifania Coro Full Joy e Apulia Felix (dirige Nilla Pappadopoli) a cura del comitato per la diffusione della Cultura Musicale // h. 20 (Chiesa S.Antonio)

E

poi

tutto tornerà alla normalità,

ma cos'è la normalità?

Se quella che c'è stata fino ad ora non ci piace

possiamo fare in modo che normalità diventi altro, che la nostra vita e la nostra comunità diventi tutto quello che potrebbe essere se solo volessimo.

Il mio augurio

è che il paese in cui risiedo diventi ogni giorno pieno di iniziative, di miglioramenti, di attività, di opportunità,

insomma

scintillante come è stato questo

Natale a Mola



Condividi ovunque ----»Share




3 gennaio 2016

NATALE A MOLA: L'ULTIMO WEEK END!

QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO






--------------------

Cosa ci riserva ancora Natale a Mola ?

Bèh, dopo la programmazione di questi ultimi giorni che hanno visto come protagonisti


  • Lezioni di Percussion Masterbrass (Palazzo Pesce)
  • L'onnipresente ed apprezzatissima Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio  (P.zza XX Settembre)
  • Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo (Palazzo Roberti), un'artista che ha anche voluto regalare la sua versione di un'immagine di Mola divenuta molto famosa in questo periodo... 

   


  • Mostra Pittorica FANTASIA a cura di Joe Pansa (Ingresso Libero) (Bar Moderno / P.zza XX Settembre)

.....

Come di consueto si aggiungeranno quelle attrazioni e gli eventi in più che hanno caratterizzato ogni fine settimana e che hanno portato tantissima gente in giro nel centro di Mola di Bari.

Questo, infatti, il programma di  Sabato 02/01/2016:

  • Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo // h. 17 - 21 (Palazzo Roberti)
  • Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio // h. 17 - 24 (P.zza XX Settembre)
  • Mercatini di Natale e Baite Enogastronomiche // h.18 - 24 (P.zza XX Settembre)
  • Lo shopping natalizio da effettuare presso le attività aderenti al progetto, contrassegnate dal materiale pubblicitario esposto
  • Mascotte nella Baita di BIBIDIBOBIDIBÙ in P.zza XX Settembre // dalle 18
  • La sempre affascinante ed attraente Animazione con figuranti in abiti d'epoca a cura dell'Ass. Culturale La Rosa di Jericho // dalle 19.00 (itinerante)
  • Dj - Funk Soul Jazz & Rap Vinyl collector. // h 22.00 (Piazza XX Settembre)


Il Programma di Domenica 3 Gennaio 2016:

  • Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo // h. 17 - 21 (Palazzo Roberti)
  • Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio // h. 18 - 24 (P.zza XX Settembre)
  • Mercatini di Natale e Baite Enogastronomiche // h. 18 - 24 (P.zza XX Settembre)
  • Mascotte nella Baita di BIBIDIBOBIDIBÙ in P.zza XX Settembre // dalle 18
  • Shopping Natalizio: Apertura straordinaria delle attività aderenti al Natale a Mola (elenco consultabile attraverso il sito ufficiale  www.nataleamola.it  // h. 18 - 24
  • Artisti di Strada // h. 18 - 24 (Vedi mappa)

  • Banda di Babbo Natale a cura di Bassa Musica di Franco Furio // h. 18 ( partenza da P.zza Settembre)
  • Museo dell'emigrazione del sud est barese a cura della Proloco // h. 18.30 - 20.30 (Castello Angioino)
  • Musi..can..do all in Christmas a cura dell'Ass. Musicando // h. 18:30 (P.zza XX Settembre)



  • Concerto di inaugurazione alla mostra espositiva Coro di Voci Bianche / Emmanuel il viaggio a cura dell'Accademia delle Arti // h. 20.00 (Castello Angioino)



  • Mostra Pittorica FANTASIA a cura di Joe Pansa (Ingresso Libero) // h. 21 (Bar Moderno / P.zza XX Settembre)
  • Anna Renè Live // a cura di Raw Bar e Frame Comunicazione // h. 21:30 (Raw Bar in P.zza XX Settembre)

  • "I Promessi Sposi": Il musical diretto dal regista Vito Rago, una produzione dell'associazione TUTTINSCENA CULTURA E SPETTACOLO, una garanzia dal 1994 (www.tuttinscena.org) in collaborazione con Sportello Elp e A piccoli Passi, patrocinato da Comune di Mola, Regione Puglia, Pro Loco Mola. Uno spettacolo con un cast TUTTO MOLESE oltre 40 persone in scena, oltre 100 abiti di scena, disegnati e realizzati a mano, tutto live, la prima di una lunga serie di esibizioni che rientreranno per le prime date nel progetto "Natale a Mola", ma che continueranno anche a fine mese (almeno per ora). Un evento che sto seguendo dai suoi primi passi e di cui ho già parlato attraverso QUESTE PAGINE!!!  in maniera approfondita e di cui racconterò dopo aver assistito allo spettacolo.

ATTENZIONE:

Si comunica che qualora le condizioni climatiche non dovessero essere consone ad una parte delle iniziative, tipo in caso di pioggia, le attrazioni, l'apertura delle baite, la pista di pattinaggio e gli spettacoli che si dovrebbero svolgere all'aperto, saranno sospesi.


Per ogni altra informazione e curiosità basterà cliccare sulla pagina facebook del progetto:  Natale a Mola (www.facebook.com/nataleamola)

o sul sito sito ufficiale: www.nataleamola.it

I prossimi giorni ci traghetteranno verso il gran finale del 6 Gennaio,

ovviamente tutti coloro che l'hanno fatto fino ad ora, continueranno a raccontare questo splendido viaggio, compreso questo blog.



Condividi ovunque ----»Share




2 gennaio 2016

1.500.000 DI VISUALIZZAZIONI PER IL BLOG: GRAZIE A TUTTI !!!!

QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO


ALTA, BASSA, MEDIA?
......
CIFRA!
.......

1.500.000
 DI
 VISUALIZZAZIONI
 PER IL BLOG:
 GRAZIE A TUTTI !!!!


1.500.000

Peter Pan che non volevano crescere mai, incontrarono tutti i simboli della vita
e decisero che potevano disegnarli in maniera diversa.
Prima di tutto però dovevano denunciare il modo d'essere di quello che avevano trovato
e decisero di farlo a modo loro, mettendo in evidenza cosa pensavano fosse buono
e cosa pensavano fosse male.
In entrambi i casi, non si limitarono a descrivere gli eventi, ma
decisero di aggiungere qualcosa di personale in modo da differenziarsi
da tutto il resto, in modo da avere quasi un marchio di fabbrica.

1.500.000

piccoli principi
o piccoli princìpi
questo non si sa
perchè non esistono cose veramente definite che siano
o completamente bianche o completamente nere.
Arrivati dal futuro, dal presente o dal passato, perchè
nessuno sa veramente cosa sia la contemporaneità e quanto questa
sia influenzata da cosa è successo e da cosa succederà,

1.500.000
velleità artistiche
voglia e modi di comunicare,
musica, arte in genere, voglia di scrivere, creare, proporre...
la convinzione che
Le cose non sono mai quello che sembrano ©
.................
............
....
..
.
1.500.000
stravaganze
come fossero liberalizzazioni
sul modo di essere che non è perchè è stato
tradizionale fino ad ora,
debba essere per forza giusto
o per forza sbagliato perchè vecchio

1.500.000
modi di interpretare l'economia, la finanza, la politica
come quello di interpretare la luna e la sua poeticità.
Scritto da me che spesso vedo
supereroi più la cosiddetta gente comune che non coloro che hanno
superpoteri



Non ho mai amato i numeri, credo che non siano loro a dover determinare quello che uno  si prefigge in qualsiasi campo....
Però è con loro che spesso dobbiamo fare i conti e che ci piaccia o no, diventano una parte fondamentale della nostra esistenza.

Certo, quando sono positivi ci fanno piacere, quando non lo sono, nella maggior parte dei casi ci devono spingere a fare meglio.

Quando si riferiscono a fatti di cronaca, pedofilia, economia, decessi, ecc... sono impietosi, quando sono dei record, invece facciamo di tutto per sfoggiarli.

E' così; la vita è fatta dalle prospettive con cui vediamo le cose, o vogliamo vederle ed anche chi si ritiene al di sopra di tutto, spesso si trova a fare i conti con i numeri, anche per spiegare meglio quello di cui vuol parlare.

Oggi però non parlerò di cronaca, politica economia, arte, eventi o qualsiasi cosa che mi porta a scrivere su questo mio spazio virtuale che tante soddisfazioni mi da e mi ha dato in quasi un decennio di attività.

Voglio parlare di un traguardo che mai mi sarei aspettato quando decisi di iniziare questo percorso nell'ormai lontano Giugno 2007!

Un cammino che mi ha portato a pubblicare 1038 articoli (prima di questo) e che mi ha dato una certa popolarità con conseguente richiesta di partecipazioni ad eventi e richieste di articoli, come se fossi una testata giornalistica.

Dopo 8 anni e mezzo, mi trovo a scrivere di aver raggiunto la cifra di
1.500.000 (UN MILIONE E CINQUECENTOMILA!!!!!!!) visualizzazioni!
Un traguardo che ritenevo impossibile da raggiungere.

Oggi devo quindi ringraziare tutti coloro che hanno fatto in modo che io mi potessi fregiare di tale risultato e spero di poter continuare con questi numeri, fino a quando avrò voglia di continuare su questa strada.

1.500.000 GRAZIE A TUTTI !!!

Vostro
Mancio




Condividi ovunque ---»Share




1 gennaio 2016

Con il Riepilogo di "DICEMBRE 2015" e dell'intero anno, VI AUGURO UN FELICE 2016.

Con il riepilogo di
DICEMBRE 2015
e dell'intero anno
VI AUGURO
UN FELICE
2016




Ciao a tutti,
eccoci al consueto riepilogo di quanto pubblicato il mese precendente.

un mese particolare perchè chiude l'anno 2015, durante il quale chi ha seguito questo blog ha potuto leggere

13 articoli a
GENNAIO
  4 articoli a
FEBBRAIO
  8 articoli a MARZO

  7 articoli a APRILE
11 articoli a MAGGIO
  8 articoli a GIUGNO

  5 articoli a LUGLIO
  6 articoli a AGOSTO
  9 articoli a SETTEMBRE

  7 articoli a OTTOBRE
13 articoli a NOVEMBRE


91 articoli (+ quelli di riepilogo) da sommarsi a questi dell'ultimo mese, durante il quale grosso spazio è stato dato al progetto per i festeggiamenti delle festività natalizie nel paese in cui risiedo:

senza dimenticare chi proprio in questo periodo, probabilmente soffre in maniera peggiore la propria condizione

ed i diversi modi per fare solidarietà, anche attraverso lo spettacolo che unisce l'utile al dilettevole

Un mese durante il quale abbiamo dovuto salutare qualcuno

Ma anche un momento di probabile crescita artistica per il mio paese con annunci importanti che si concretizzeranno a gennaio

L'articolo che chiude l'anno e ci traghetta verso i primi eventi del 2016 è dedicato al musical che non vedo l'ora di vedere

Il bilancio si chiude quindi con 101 articoli (+ quelli di riepilogo ogniinizio mese) nel corso del 2015, ovviamente non si finisce qui perchè

MancioNonSiFermaMai

Auguri a tutti !!!

...CHE POSSA ESSERE UN 2016 MERAVIGLIOSO

e se volete continuare a seguirmi

Io sono sempre qui :)



Condividi ovunque ---»Share


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. arte libri italia talento chiesa sinistra pattinaggio governo prodi cultura storia musica russia solidarietà economia istat resistenza spettacolo comunista gesù partito nostalgia pci vittimismo parlamento comunismo emigrazione mosca stravaganze sindaco compagno mostra tradizioni museo rosso annunciazione festival enrico berlinguer teatro associazionismo musical rivoluzione matera shopping finanza simboli iniziative attività rifondazione banda tempo supereroi pattinaggio sul ghiaccio regali puglia artisti amministrazione comunale show poli week end fausto bertinotti comunisti italiani consumismo associazioni commedia sorriso gospel presepe natale mascotte avis ideologie partito comunista italiano sostegno doni festività nazione mostra fotografica san nicola mola di bari bandiera rossa babbo natale rivoluzione d'ottobre attività commerciali ant negozi ghost 8 dicembre mercatini di natale mercatini santa claus immacolata addobbi fax mola presepe vivente re magi cap i promessi sposi rmi partito dei comunisti italiani doci artisti di strada mola e molesi la macchina del tempo natale e capodanno telethon clownterapia baite proloco frame lega del cane shopping natalizio sacra famiglia festività natalizie diretta streaming bassa musica ute radio mola international officina delle arti associazione insieme rosa di jericho oasi del sorriso tuttinscena associazione tuttinscena musicando castello angioino giangrazio di rutigliano teatro van westerhout joe pansa maul apm vito rago sportello elp tuttinscena cultura e spettacolo natale a mola natale molese palazzo roberti #nataleamola #ilnatalechevuoi nataleamola ilnatalechevuoi periodo natalizio amministrazione comunalem apm associazione culturale rosa di jericho sounds cool choir mercatini natalizi maule museo dell'emigrazione del sud est barese medium in love saxophone quartet baite enogastronomiche concerto di natale chiesa matrice coop. a piccoli passi tuppi tuppi dj set concerto cap fake rabbit ads petite etolille museo dell'immigrazione del sud est barese pista di pattinaggio sul ghiaccio first step mostra pittorica culture club cafè apulia felix natale nel borgo antico associazione incanto cini got soul rekkiabily sagra della cartellata molese cantiere delle idee associazione nazionale tumori overflowing the walking band premio musicalità telethon premio musicalità telethon 2015 locloc master chef martinelli keedo man il presepe più bello maria liuzzi

permalink | inviato da mancio il 1/1/2016 alle 17:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



29 dicembre 2015

"I PROMESSI SPOSI" IL MUSICAL: A GIORNI LA PRIMA!


Da quando ho saputo del musical, non ho potuto fare a meno di pubblicizzarlo

approfondendo la preparazione all'evento,  la storia di una realtà importante come quella dell' Associazione
"Tuttinscena Cultura e spettacolo"

Ho aspettato che fossero fissate le date

e che iniziasse finalmente la prevendita.

Direi che ci siamo:

Mancano pochissimi giorni ed il 3 Gennaio andrà finalmente in scena questo che si annuncia come uno spettacolo inedito e bellissimo.

Prodotto da  "TUTTINSCENA CULTURA E SPETTACOLO-MOLA"  in collaborazione con Sportello Elp e A piccoli Passi e la Pro Loco,  lo show può contare sul patrocinio del Comune di Mola di Bari e della Regione Puglia.

Come detto più di una volta, le oltre 40 persone che utilizzeranno oltre 100 abiti di scena realizzati a mano, fanno parte di un cast esclusivamente molese.

E' da un pò che è iniziata la vendita dei biglietti, io sarò presente tra il pubblico la serata del 5 Gennaio, ma per tutti coloro che volessero godersi due ore di puro spettacolo,  tutto live, devo assolutamente avvisare che alcune date sono tutte "sold out", quindi bisogna affrettarsi, visto che i posti si vanno esaurendo nonostante le date siano parecchie.

Di questo passo si va verso il tutto esaurito ed è una gran bella soddisfazione per tutti coloro che nel corso degli anni hanno fatto in modo che appuntamenti come questo siano considerati, non un'incognita, ma una certezza.

Queste due ore che coniugheranno la storia con la poesia, sono frutto di un lavoro che viene svolto con passione ed amore, senza dimenticare l'umiltà di tutti coloro che hanno fatto  e che fanno parte di questa grande famiglia che miete successi dal 1994.

Ci sono diverse occasioni, per vedere questi ragazzi meravigliosi all'opera

Domenica 3 - Lunedi 4 - Martedi 5 - Mercoledi 6 Gennaio 2016
Giovedi 21 - Venerdi 22 - Sabato 23 - Domenica 24 Gennaio 2016

al Teatro N. Van Westerhout - in Mola di Bari

Venerdi 29 Gennaio 2016

al Teatro Madonna di Lourdes - Parchitello.

Ma bisogna provvedere molto celermente!

Per info e Prenotazioni, chiamate al più presto il numero: 348.8734671

Se sarete fortunati riuscirete ad accaparrarvi gli ultimissimi biglietti rimasti.

Per altre curiosità, visitate le pagine fb ed instagram dell'Associazione Tuttinscena, oppure collegatevi al sito ufficiale: www.tuttinscena.org

Ora cominciamo il conto alla rovescia...




Condividi ovunque ---»Share




26 dicembre 2015

NATALE A MOLA NON FINISCE QUI, ANZI...







E
così
dopo
parole,
speranze,
sensazioni
di ogni sorta,
possiamo dire
che quella parola
che è stata il comune
denominatore di tutto
quello di cui abbiamo
parlato arriva a quello che
possiamo considerare il suo
effettivo compimento.
Siamo infatti giunti a Natale
non solo il momento di fare gli auguri
ai nostri cari, ai nostri compagni di
viaggio,  anche a tutti coloro che
magari non sentiamo vicini come altri,
ma che comunque meritano un messaggio
di speranza in un'epoca che già è troppo avara
per altre cose, senza che ci sia bisogno di farlo anche
 con i sentimenti.
Probabilmente
una parte di noi
che cerchiamo
di nascondere,
quasi per una

forma di assurdo pudore, come
 se questo ci potesse fare apparire
 più deboli e non solamente più
 simili a ciò che dovremmo
essere: cioè più umani.
In qualunque modo
vogliamo pensarla,

una cosa però è certa: questo periodo è anche, se non soprattutto una festa ed essere stati partecipi e testimoni di tutto quello che è accaduto nel paese in cui risiedo, non può che farmi intendere questo periodo in maniera diversa da quanto fatto negli anni precedenti.

E così anche questa settimana è partita sotto il segno di quello che c'era in programma:

Lunedì 21:

Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio (Dalle 17 alle 18 i bambini con meno di 10 entrano gratis) // h. 17 - 21 (P.zza XX Settembre)

Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo // h. 17 - 21 (Palazzo Roberti)

Concerto di Natale (Organo: Margherita Sciddurlo / Soprano: Marzia Saba Rizzi) a cura di "Arte e Musica Associazione Culturale" // h. 20 (Chiesa S. Antonio)

Martedì 22:

Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio // h. 17 - 21 (P.zza XX Settembre)

Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo // h. 17 - 21 (Palazzo Roberti)

Apertura straordinaria delle Baite // h. 18 - 21 (P.zza XX Settembre)

Christmas Tribute a cura dell'Ass. Musicando // h. 19 (Parrocchia SSTrinità)

Concerto Coro Joy Full Joy (Dirige Nilla Pappadopoli) a cura del comitato per la diffusione della cultura musicale // h. 20 (Chiesa S. Giovanni)

LOLOC: Commedia brillante in vernacolo molese (solo su invito. Dolores 3453970424) a cura dell'Ass. Culturale Le 7 Muse di Apollo // h. 20.30 (Teatro Van Westerhout)

Mercoledì 23:

  • Christmas Tribute a cura dell'Ass. Musicando // h. 16 (Parrocchia SSTrinità)
Un interessantissimo incontro musicale degli allievi di questa splendida associazione che da anni si fa promotrice presso tutti coloro che vogliono vivere le emozioni che la musica può dare e l'adrenalina e l'esperienza che solamente il potersi esibire di fronte ad un pubblico, può fa accrescere.

  • Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio // h. 17 - 21 (P.zza XX Settembre)
  • Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo // h. 17 - 21 (Palazzo Roberti)
  • Apertura straordinaria delle Baite // h. 18 - 21 (P.zza XX Settembre)
  • Show Cooking a cura di Nicola Martinelli  della scuola di cucina che rappresenta // h. 19 - 24 (in piazza)


troppo scontato chiamarlo un evento da leccarsi i baffi?
probabilmente si, ma neanche poi tanto...


  • Presepe Vivente a cura dell'Ass. Culturale La Rosa di Jericho // h. 19 (Borgo Antico), un lavoro enorme da parte dell'Associazione che ha usato come scenografia le strade e le case della “Città Vecchia” ed il loro grande patrimonio storico e culturale, per la rievocazione dell'evento che non è altro che il vero significato del Natale.

Un iniziativa riuscita alla perfezione, nonostante qualche problemino si presenti sempre nelle ore precedenti, quando si organizzano eventi di tale portata.


In questa maniera si è arrivati ben all'ottava edizione de "il Presepe vivente"; sono state create una decina di postazioni nel borgo antico che si riferivano a vari mestieri, tutte visitate da San Giuseppe e la Madonna, prima di trovare riparo in quella che è stata studiata come loro postazione.

Un'occasione per vivere la vera essenza di queste feste, ma anche di riscoprire molto delle nostre tradizioni, com'è nello stilee nelle intenzioni della "Rosa di Jericho".

Ovviamente nonostante tanto successo ed apprezzamento, ci sarà stato qualcuno che si sarà perso l'evento o chi lo vorrà rivivere.

Nessun problema: tutto sarà replicato Domenica 27 Dicembre!!!


  • LOLOC: Commedia brillante in vernacolo molese (solo su invito. Dolores 3453970424) a cura dell'Ass. Culturale Le 7 Muse di Apollo // h. 20.30 (Teatro Van Westerhout)
  • Mostra Pittorica FANTASIA a cura di Joe Pansa (Ingresso Libero) // h. 21 (Bar Moderno / P.zza XX Settembre)

Giovedì 24 Dicembre:

La tradizionale Vigilia di Natale è stata caratterizzata dall'apertura della pista di pattinaggio, delle baite e  dallo shopping natalizio con l'orario continuato dei commercianti!
Poi tutti in famiglia come tradizione, mezzanotte, auguri e poi la novità assoluta per un Natale molese senza precedenti.



Si, perchè se queste feste hanno il compito di mettere insieme il Sacro ed il profano e se il Presepe vivente ha portato e porterà tanta gente in strada per vivere il vero spirito natalizio, dobbiamo dire che in piazza XX settembre, come rimbomba dalla pagina fb di 
Natale a Mola:
"c'è stata un'atmosfera che ci auguriamo possa essere solo l'inizio per un lungo cammino per Mola di Bari, un paese MERAVIGLIOSO!!!"



La piazza trasformata in una discoteca a cielo aperto, con tantissima gente che si è riversata nel centro del paese vogliosa di vivere una notte speciale, in compagnia di una moltitudine di persone che non credeva ai propri occhi.
"Ma tu un Natale così l'avevi mai visto a Mola?!" E' stata la frase più gettonata!
E credo che a prescindere da tutto, valga per ognuno di questi giorni speciali che abbiamo trascorso in questa città.

La cosa bella è che questo sembrerebbe un articolo di commiato,
in realtà non è così, anzi... dopo una giornata di programma ad effetto ridotto, nella quale ha funzionato solamente la pista di pattinaggio in mattinata, quella del 25 Dicembre....
bèh.... è Natale per tutti, no?
E' tornata la programmazione del weekend, quella, per intenderci, che dura (almeno) fino a mezzanotte!!!

Infatti IL PROGRAMMA DI OGGI: Sabato 26 Dicembre è il seguente:

Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo // h. 17 - 21 (Palazzo Roberti)

Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio // h. 18 - 24 (P.zza XX Settembre)

Mercatini di Natale e Baite enogastronomiche // h. 18 - 24 (P.zza XX Settembre)

Mascotte con Baby Dance a cura di BIBIDIBOBIDIBÙ in P.zza XX Settembre // dalle 18

Mostra Pittorica FANTASIA a cura di Joe Pansa (Ingresso Libero) // h. 21 (Bar Moderno / P.zza XX Settembre)

Giurg & Pepe (Dj Set Hip Hop) a cura di Raw Bar e Frame Comunicazione // h. 22 (Raw Bar in P.zza XX Settembre)

Domani Domenica 27 Dicembre:

La replica del Presepe vivente di cui ho parlato qualche riga più sopra (da non perdere assolutamente)
h 19:00 // a cura dell'associazione La Rosa Di JERICO- Borgo Antico

Lezioni di Percussion Masterbrass // h. 9 - 18 (Palazzo Pesce)

Mostra Pittorica: "Viaggio da un paio di occhi" a cura di Tamara Cuccovillo // h. 17 - 21 (Palazzo Roberti)

Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio // h. 11-13 // 17 - 24 (P.zza XX Settembre)

Mercatini di Natale e Baite Enogastronomiche // h. 11-13 // 18 - 24 (P.zza XX Settembre)

Mascotte nella Baita di BIBIDIBOBIDIBÙ in P.zza XX Settembre // dalle 18

Shopping Natalizio: Apertura straordinaria delle attività aderenti al Natale a Mola // h. 18 - 24

Artisti di Strada // h. 18 - 24 (Vedi mappa)

Banda di Babbo Natale a cura di Bassa Musica di Franco Furio // h. 18 ( partenza da P.zza Settembre)

Museo dell'emigrazione del sud est barese a cura della Proloco // h. 18.30 - 20.30 (Castello Angioino)

Concerto Voci Bianche a cura dell'Ass. Celeste A.N.A.S. // h. 18:45 (P.zza XX Settembre)



Mostra Pittorica FANTASIA a cura di Joe Pansa (Ingresso Libero) // h. 21 (Bar Moderno / P.zza XX Settembre)

Think about it // a cura di Raw Bar e Frame Comunicazione // h. 20:00 (Raw Bar in P.zza XX Settembre)

e quant'altro.....



Per avere notizie più precise basta collegarsi con la pagina fb
Natale a Mola (www.facebook.com/nataleamola)
sulla quale troverete ogni giorno il programma della giornata o scaricare quest'ultimo dal sito ufficiale 
www.nataleamola.it

Ovviamente il Progetto "Natale a Mola" continua, ci traghetterà nell'anno nuovo fino a concludere con il giorno dell'Epifania, già Lunedì 28 ci saranno altri appuntamenti importanti.
Una piccola anteprima?




Il tradizionale concorso "Il presepe più bello, indetto dal settimanale "Fax", un'iniziativa molto seguita ed attesa dai participanti e non.
La parte musicale della serata che si svolgerà nel Teatro Van Westerhaut, vedrà la partecipazione del coro Gospel Apulia Felix, diretto da Nilla Pappadopoli.
Lo spettacolo sarà condotto da Maria Liuzzi, giornalista e presentatrice molese, tra le più apprezzate nel suo settore e sarà proprio lei, insieme al caporedattore della rivista Michele Lorusso che premierà i vincitori.

Natale a Mola continua....
e continueremo a vederne delle belle....

    


Condividi ovunque ----»Share




22 dicembre 2015

UN FLUIDO STRARIPANTE CONQUISTA IL TELETHON MOLESE

UN FLUIDO
 STRARIPANTE
 CONQUISTA
 IL
 TELETHON
 MOLESE




Anche quest'anno la maratona Telethon ha riguardato tutta la nostra nazione, una splendida iniziativa che permette di fare spettacolo e contemporaneamente aiutare il prossimo nelle maniere più svariate.
Come di consueto, anche il paese in cui risiedo, Mola di Bari, ha partecipato all'iniziativa con uno spettacolo presso il Teatro Van Westerhout.
E' da tanti anni che l'Avis e l' ANT collaborano sia con la loro azione di volontariato sul territorio che nell'organizzare eventi come questo che riescono a mettere insieme la voglia di fare qualcosa per il prossimo con la scelta di soluzioni migliori per proporre uno spettacolo bello e gradevole.
Devo dire che molti degli artisti che si sono esibiti sono stati di qualità assoluta e ciò ha reso migliore lo spettacolo.
Con un contributo volontario a partire da 3 euro, devoluto all’ANT (Associazione Nazionale Tumori) di Mola, si poteva accedere ed assistere allo show, mentre all'interno della struttura si potevano fare altri acquisti che facevano crescere la cifra del Telethon nazionale.
Insomma un'ottima opportunità per fare una buona azione con la possibilità di godere di uno spettacolo musicale.
Parlare di Telethon, specialmente i giorni seguenti sarebbe superfluo, mi concentrerò sullo spettacolo che mi offre lo spunto per diverse riflessioni, in un campo in cui credo di sapermi destreggiare abbastanza bene.

Devo innanzitutto congratularmi con gli organizzatori,

Antonio Panzini, che ha anche presentato egregiamente la serata, Mauro Defonte, di cui abbiamo ancora una volta potuto apprezzare le sue capacità canore e Katia Pappadopoli, in primis, e tutti gli sponsor e collaboratori, con una menzione speciale per Radio Mola International (questa volta mi sono "scanzato l'intervista" ahahah) per aver anche questa volta intrattenuto gli spettatori ed i radioascoltatori con la loro diretta streaming.
Senza dimenticare il patrocinio dell'amministrazione comunale che è sempre vicina ad eventi del genere.
Quello che mi è rimasto della serata è stato un susseguirsi di emozioni e riflessioni, man mano le performances degli artisti che partecipavano a questa sorta di festival musicale, si susseguivano, intervallate da diversi intermezzi comici e da alcune esibizioni tratte da musical.
A me non piacciono molto le competizioni tra artisti, di solito preferisco sentire una loro serata, un repertorio, non una gara.
Sarà lo stesso meccanismo che mi fa preferire un album di un gruppo ad una compilation, ma sicuramente la musica non è sport e non è con l'accentuare una prestazione che si vince contro l'altro, come invece accade con le attività agonistiche.

A dire il vero, più di una volta gli organizzatori, per bocca di Vito Panzini hanno sottolineato che non si trattava di una vera e propria competizione; per fortuna c'era una giuria di qualità, presieduta da Vito Quaranta
che non  aveva il compito di mettere i voti, stile "zecchino d'oro", ma una preferenza a chi maggiormente avesse espresso l’emozione di stare sul palco.

La presenza di gente competente mi ha un pò tranquillizzato sull'esito, per una semplice ragione: da anni ormai batto su un tasto che molti aspiranti cantanti non vogliono a mio parere riconoscere.
C'è la convinzione che per dimostrare di saper cantare bisogna spaccare il Teatro con più decibel possibili, scegliere pezzi che ti permettono (ovviamente se ne hai le capacità) di raggiungere le tonalità più alte, sbalordendo gli spettatori che ammirati ti riempiono di applausi e se chiamati in causa ti premiano in una competizione.
In realtà non è così, o meglio, non è necessario per produrre un' ottima performance.
Alcune cantanti mi hanno strabiliato per la potenza della loro voce, ma nonostante tutto, a mio parere, in questa maniera non si riesce sempre a dare quell'emozione che lo spettatore più attento ricerca.

Purtroppo questa convinzione in molti interpreti è talmente radicata che si finisce per sembrare tutti uguali, da un certo punto di vista.
In un premio di musicalità, lo stereotipo del "quasi professionista" che canta sulle basi anche troppo convinto dei propri mezzi, si è scontrato con chi sente la musica in maniera più intima e si avvale dei propri compagni di viaggio, muniti di strumenti.

Devo premettere che le esibizioni sono state di un livello molto alto, non voglio fare la critica a nessuno, sottolineo solo un mio punto di vista.

Ad un certo punto ho cominciato a realizzare che se c'era una giuria di qualità e che se "poco poco" sono competente pure io, era quella la direzione che si sarebbe dovuta intraprendere.
Purtroppo alcuni problemi tecnici che si sono verificati durante lo show hanno penalizzato proprio chi suonava e cantava completamente dal vivo e questo mi è dispiaciuto enormemente.
Alla fine, per quello che era stato il mio ragionamento, diventava quasi scontato che le cose più interessanti fossero state prodotte proprio dalle band per cui facevo il tifo.
Mi ripetevo: "Si, ma non sei imparziale, sei di parte...." eppure qualcosa mi diceva che le mie convinzioni non fossero dovute all'amicizia o alla simpatia.
Viviana Giliberti, accompagnata dai suoi compagni d'avventura: "The Walking Band" (Antonello Roca al basso, Vito Cristino alla tastiera + special guest
Serena Dipalma al flauto traverso) è apparsa visibilmente seccata e rattristata dal fatto di non aver potuto dare il massimo a causa di un "jack" dispettoso che faceva in modo che l'audio non fosse dei migliori e che ci fosse fruscìo, se ci aggiungiamo il fatto che anche l'audio degli strumenti ha fatto le bizze è chiaro che nonostante l'esibizione sia andata, direi bene, sarebbe potuta andare molto meglio.
Non c'è peggior critico per un artista che se stesso, quindi è stato anche inutile rassicurare i ragazzi della bontà della loro esibizione.
Anche un altro dei partecipanti che si esibiva solo con la sua chitarra acustica, ha dovuto interrompere e ricominciare per lo stesso problema.....
Il bello della diretta? Mah! Provate a stare su di un palco con un pubblico di fronte e perdere la concentrazione, o non sentirsi nei monitor, ecc.....

Ad ogni modo lo spettacolo è continuato.
Sul palco arriva Serena Palmisano accompagnata dagli Overflowing

(Leonardo Vita - Chitarre, Loop Station, Effetti e voce, Eduardo Pesole - Basso e Voce, Pasquale Berardi alla batteria)  (a dire il vero Leo Vita già armeggiava da un quarto d'ora sul palco, per sistemare la sua strumentazione); l'esibizione è travolgente, gli strumenti riescono a coprire i problemi tecnici e l'entusiasmo sale anche tra i ragazzi che sono nel backstage che simulano batteria ed altro e cantano contemporaneamente ai ragazzi che si esibiscono.
Il pezzo, rivisitato  ad hoc, ma non stravolto,
Piece of my heart di Janis Joplin, si presta alla situazione ed appare contagioso a tutti i livelli, chiunque si immagina a duettare con i ragazzi che sembrano sempre più a loro agio mentre suonano, cantano, saltano.

Il pubblico apprezza,  viene conquistato dall'esibizione, comincia effettivamente a cantare ed a portare il tempo chi con i piedi, chi con le mani.
L'espressione all'inizio timida della cantante si contrappone alla forza della sua esibizione, tutti i membri del gruppo diventano padroni del palcoscenico appropriandosi anche fisicamente della musica che riproducono dotando l'esibizione anche di una presenza scenica dirompente e praticamente inarrestabile, anche dopo la fine del brano proposto.

Praticamente questi ragazzi hanno dimostrato che "Overflowing" non è solo un nome scelto per la loro band, ma la loro reale essenza nell'approcciarsi alla musica e la maniera di presentarla.
Impetuosi, irruenti, ma nello stesso tempo, affascinanti ed irresistibili, una forza della natura dotata di talento e sensibilità, un cocktail perfetto per la mia definizione di artisti.
Praticamente un fluido straripante che è traboccato dal palcoscenico per giungere al pubblico.
Conclusione?
La giuria di qualità non poteva rimanere insensibile a tutto questo e li ha premiati.

E' stato il Sindaco, Giangrazio Di Rutigliano a consegnare Il premio, consistente in una tela realizzata Leo Porcella.
E' stata la degna conclusione di una bellissima serata.

Premio Musicalità Telethon 2015

 




Condividi ovunque ----»Share




19 dicembre 2015

NATALE A MOLA - IL VIAGGIO CONTINUA






E'
iniziata
una nuova
settimana il
14 Dicembre e
nonostante i tanti
appuntamenti che ci
avevano fatto compagnia
 nei giorni precedenti,
già si sapeva che che altri avrebbero
 affiancato, o in alcuni casi, sostituito quelli
 che avevano terminato  il loro naturale ciclo
 di programmazione.
Avere il privilegio di poter vivere in prima persona
 prima ancora di raccontare  tutto quello
che sta accadendo nel paese in cui risiedo
accresce la mia voglia di contribuire alla riuscita
di un evento di tale portata, sperando di poter raggiungere,
anche grazie a questo mio spazio virtuale, tantissimi
eventuali visitatori anche del circondario che non si sono
ancora concessi una visita in un paese letteralmente in festa
come mai è successo a queste latitidini.

 
Natale a Mola
E' a tutti gli effetti
una bella realtà e
un considerevole
biglietto da visita,

per una comunità intera che vuole
  non solo riemergere, ma anche
offrire degna ospitalità a tutti
coloro che vorranno essere
con noi a trascorrere
queste scintillanti
festività natalizie.



In questa settimana ci hanno tenuto compagnia:

La Pista di Pattinaggio sul Ghiaccio  (P.zza XX Settembre)



Mostra Fotografica First Step a cura di F. Vitulli  (Palazzo Roberti)

Mostra Pittorica Poli a cura di N. Poli (Palazzo Roberti)

Mostra Pittorica FANTASIA a cura di Joe Pansa che mette in evidenza gran parte della sua originalità e creatività con delle opere che anche quando fanno rimanere un pò perplessi, invitano a fare in modo che il cervello si metta in funzione per interpretarle.(Bar Moderno / P.zza XX Settembre)


Letture Animate a cura di Libreria Culture Club Cafè (Palazzo Roberti)


Concerto di Natale: Natale tra le ute di Puglia a cura dell'Università della Terza Età  (Chiesa Sacro Cuore)

Coro Apulia Felix (Diretto da Nilla Pappadopoli) a cura del comitato per la diffusione della cultura musicale (Chiesa San Giovanni)

Chiaramente è nel week end che tutto diventa mastodontico e che a queste attività se ne aggiungono altre, sia tra quelle che abbiamo già imparato a conoscere nelle settimane precedenti, che novità che arricchiscono ancora di più il panorama di eventi studiato ed organizzato per queste festività.

Quindi riecco gli ormai tradizionali Mercatini di Natale e Baite Enogastronomiche di Piazza XX Settembre, le tantissime attività commerciali ( vedi la lista completa su
www.nataleamola.it ) che hanno aderito alle iniziative, con il loro shopping natalizio straordinario fino alla tarda serata, Sculture di Palloncini e truccabimbi con mascotte nella Baita di BIBIDIBOBIDIBÙ in Piazza XX Settembre, l'itinerante Banda di Babbo Natale (a cura di Bassa Musica di Franco Furio), il Museo dell'emigrazione del sud est barese a cura della Proloco (Castello Angioino), gli artisti di strada, Babbo natale che dal suo trono ospiterà i bimbi per la consegna delle letterine e non disdegnerà le foto con chiunque.

Ho intitolato questo articolo "Il viaggio continua" per diversi motivi: uno può essere il fatto che nonostante qualche critica che a Mola purtroppo non manca mai, il progetto non solo va avanti in maniera molto più che spedita, ma si arricchisce sempre più di grandi sponsor ed iniziative, oltre che luci, cartelloni e nuove proposte, ma anche perchè in questo fine settimana devo segnalare qualcosa che ha a che fare con il Natale in senso stretto.




Nell'ambito dell'avvicinamento a "Natale nel borgo antico", l'associazione culturale Rosa di Jericho, va in scena, se possiamo dire così, il 19 Dicembre, per le strade del paese, con la rappresentazione de "Il viaggio" di Maria e Giuseppe, un appuntamento tradizionale con figuranti in costume che rende più vicine a noi le vicende di quella Sacra Famiglia che è l'immagine, nonchè il simbolo stesso del Natale.
Un momento di riflessione che fa in modo che il vero spirito natalizio possa essere vissuto a pieno, con l'intenzione di attendere ancor con più impazienza il presepe vivente che occuperà tutta la città vecchia nei prossimi giorni.

Dopodichè si può tornare a pensare a quello che possiamo definire profano, a quella parte più "festaiola" che ha comunque importanza nell'ambito di un'offerta che non deluderà tutti i visitatori di questi giorni.

Innanzitutto devo dire che mi fa sempre piacere quando ritorna la musica in piazza


Nell'ambito di un amplia programmazione mi fa piacere segnalare l'esibizione Musicale
a cura dell'Ass. Incanto 19 Dic. h. 20 (P.zza XX Settembre),
Cini Got Soul (Djset black music - soul) a cura di Raw Bar & Frame Comunicazione
19 Dic h. 22 (Raw Bar in P.zza XX Settembre)



e i Rekkiabily (live band swing&roll) a cura di Raw Bar & Frame Comunicazione
 20 Dic h. 19 (Raw Bar in P.zza XX Settembre)


Inoltre ci sarà, sembre in ambito musicale, ma un attimino più tradizional natalizio un bel "Concerto di Natale" Domenica 20 Dicembra alle ore 20 al castello Angioino.
Questo, organizzato dall'associazione culturale Officina delle arti con lo sportello elp, cantiere delle idee, sarà diretto da Adele Pignataro 





Tra quello che di nuovo caratterizzerà il week end diverse iniziative per tutti i gusti:

Alle 20 di domenica si potrà (tramite invito) partecipare alla maratona Telethon organizzata dall'Avis presso il Teatro Van Westerhout.


Sabato 19 Dicembre Animazione Peekaboo e la straordinaria collaborazione dei commercianti di Corso Umberto, si fanno promotori di un' iniziativa che tende a riempire anche gli spazi che fino ad ora non sono stati così affollati come la piazza.
Per tutto il Corso  ci saranno tante le sorprese per grandi e piccoli, Mascotte di BOB dei Minions, MINNIE e TOPOLINO, Carretto dello Zucchero filato e del Pop Corn, gioco dei BARATTOLI ed ancora, tante le prelibatezze gastronomiche, formaggi, salumi, porchetta, pettole, panzerotti sgagliozze e tanto altro ancora.



La vera novità di questo fine settimana avrà a che fare con la cucina e la tradizione molese ed ovviamente natalizia.
Se ognuno dovesse pensare al Natale in termini gastronomici, non potrebbe fare a meno di visualizzare nella mente l'immagine delle Cartellate.
Quasi ovvio, pensare dunque a quella che sarà a tutti gli effetti la

***Prima Sagra della cartellata***
19/20 dicembre - dalle 18 fino a mezzanotte.

Cartellando sotto le stelle e Show Cooking a cura di Mina Micunco  in collaborazione con l'amministrazione comunale.



Altra chicca  di sicuro effetto ci sarà domenica 20 dicembre alle ore 19:00, presso la Capitaneria di Porto, in esclusiva solo per MOLA DI BARI e per il Natale a Mola.
E' prevista una fiaccolata di sub a mare.

Evento organizzato e promosso dalla
Lega Navale italiana di Mola di Bari.




Insomma, il viaggio continua a gonfie vele e Mola di Bari fa un significativo passo in avanti verso quella dimensione turistica che tante volte è stata oggetto di discussione politica e non.
L'invito è diretto a chiunque affinchè venga ad affollare la nostra piazza e le nostre strade, nello spirito del tutto è migliorabile, ma tantissimo è stato fatto ... tanto da ciedersi se ci si trovi davvero a Mola in questo periodo.
Il mio invito è rivolto soprattutto da coloro che hanno raggiunto questa cittadina negli anni scorsi e sono rimasti delusi; quest'anno si sono volute farele cose in grande e per farsene un'idea basterà venirci a trovare o se non vi fidate delle mie parole, basterà consultare il sito ufficiale 
www.nataleamola.it  da dove poter scaricare, tra le altre cose, il programma (gli sponsor ed ogni altro tipo di informazione),
oppure la pagina fb
Natale a Mola (www.facebook.com/nataleamola)
Anche questo blog vi terrà informati con articoli sempre nuovi ma che contengono le puntate precedenti.
Che altro dire.... Buon divertimento.



Condividi ovunque ----»Share




16 dicembre 2015

Nasce a MOLA presso il Teatro Angioino la seconda sede pugliese dell'ACCADEMIA di Teatro e Musical "RIBALTE" del grande Maestro Enzo GARINEI con corsi da GENNAIO 2016!!!





Nasce a MOLA
 presso il
 Teatro Angioino
 la seconda
 sede pugliese
 dell'ACCADEMIA
 di Teatro
 e Musical
 "RIBALTE"
 del grande
 Maestro
 Enzo GARINEI
 con corsi
 da GENNAIO 2016!!!

Sono passati quasi trent'anni da quel 1986, momento topico non solo per Enzo Garinei, ma per i tanti artisti (e non solo) che da quel momento hanno potuto sperimentare una nuova dimensione e soprattutto hanno avuto tante opportunità di crescita ed esperienza.

In questi ultimi anni, siamo portati a credere che fare strada nel campo artistico sia "una botta di fortuna", una partecipazione a qualche reality show, o avere qualche conoscenza.
Certo, scorciatoie e buona sorte, potrebbero anche portare a qualche risultato, ma se non si ha la stoffa o non si è preparati ad affrontare determinate situazioni, il più delle volte non si va da nessuna parte.

E così il Maestro Enzo Garinei,
dopo decenni di lavoro sul palcoscenico tra commedia musicale e prosa, decise di fondare la sua storica scuola di teatro a Roma, un'avventura che ha portato quest'anno a triplicare le sedi nella capitale, il teatro Ambra alla Garbatella, il Teatro Nuovo Sala Gassman a Civitavecchia e il Teatro Civico a Rocca di Papa.

In questo percorso c'è già stato un punto di contatto tra tutto questo ed il paese in cui risiedo: Mola di Bari.
Lisa Angelillo,
bravissima e stimata Attrice, Cantante, vocal & acting coach, (mia compaesana e soprattutto squisitissima persona) organizzò un intensivo con Enzo Garinei nel 2003  proprio nel mio paese al Teatro Angioino, un evento che rese orgogliosi tutti coloro che orbitavano nell'ambiente teatrale, non si pensava, allora, che quello potesse costituire un affascinante precedente.

Infatti, oltre alle scuole a Roma c'è il progetto di aprire anche sedi dell'Accademia "Ribalte" in altri luoghi.

La notizia è che

Nasce a MOLA presso il Teatro Angioino la seconda sede pugliese dell'ACCADEMIA di Teatro e Musical "RIBALTE" del grande Maestro Enzo GARINEI con corsi da GENNAIO 2016!!!




Come si arriva a tutto questo? Bèh... per essere la seconda sede deve esserci una prima, ebbene quella è nata a Molfetta presso il Teatro Don Bosco, a Novembre 2015 ed è diretta da Luisa Moscato, molfettese, cantante e attrice con un lungo curriculum teatrale e televisivo alle spalle.

Collega e cara amica di Lisa Angelillo che a Molfetta insegna recitazione.
La scommessa era quella di vedere se si riusciva ad avviare nel migliore dei modi quella sede ed a raggiungere il numero minimo di 15 persone, prima di dedicarsi ad altri progetti.
In realtà gli attuali allievi sono 30! (con allievi che vanno dai 14 ai 50 anni) Ed il maestro Garinei che h
a fatto le audizioni ed ha scelto personalmente gli allievi, non si reca in quella sede una volta al mese, come si pensava, ma ben due, raddoppiando l'impegno e soprattutto mettendo a disposizione di tutti coloro che seguono i corsi la sua indubbia bravura, competenza e professionalità, tenendo corsi di recitazione, su testi da lui scelti.

Dunque, dopo aver avviato la prima  in Puglia dove si
insegna recitazione (Lisa Angelillo, Luisa Moscato ed il maestro Garinei), canto (Ciccio Regina) e movimento scenico (Anna Mezzina) è stata forte la voglia di Lisa Angelillo di voler puntare a realizzare qualcosa del genere nella propria città, proponendo a Luisa Moscato l'idea di provarci da Gennaio e contattando Francesco Capotorto della Teatro d'Oggi per chiedergli supporto per lo spazio.
Tutto è stato recepito positivamente e quindi i corsi
si terranno in quella piccola chicca che è il Teatro Angioino.




Entrando nello specifico dei corsi che riguarderanno recitazione, dizione, canto e movimento scenico (con varie tecniche specifiche), L'Accademia prevede  4 ore di lezioni,  tre pomeriggi a settimana ad un costo molto accessibile. 

Il progetto, che in questo caso nasce dalla determinazione di due giovani donne come Lisa Angelillo e Luisa Moscato mira a fare in modo che si possano realizzare quei sogni nel cassetto che ognuno di noi ha, ma che spesso rimangono in quel posto, fino a dimenticarsene completamente.
E soprattutto a dare l' opportunità anche a chi vive nei luoghi da dove loro provengono, di non doversi sorbire trasferte in luoghi lontani per provare cosa sia il mondo artistico.
Loro sanno cosa tutto questo significhi, lo hanno provato in prima persona.
Per fare tutto questo si sono avvalse del supporto delle loro associazioni, infatti attraverso i numeri telefonici di 

Associazione Culturale "Like a Jazz"     tel. 333.7246812
Associazione Culturale "Arte in scena"  tel. 392.7612459

si potranno avere tutte le informazioni del caso.

Avere una sede dell'Accademia
di Teatro e Musical "RIBALTE" del grande Maestro Enzo GARINEI è un orgoglio per tutto il paese e sarà sicuramente una seria possibilità per quanti vorranno partecipare ai corsi.
Certo, spesso si scambia l'arte, lo spettacolo per successo, ricchezza, fama....
ovviamente se tutto ciò accadesse non guasterebbe minimamente, però molte volte è la crescita come persona, attraverso la voglia di coltivare le proprie passioni che fa il miracolo di farci diventare veramente quello che vogliamo essere.
A tal proposito vorrei proporre le parole che ha usato proprio Enzo Garinei, all'inizio dei corsi che si tengono nella Scuola di Teatro:


Si parte senza conoscerci, per un lungo viaggio, per nove mesi si segue un percorso evolutivo lavorando singolarmente ed in gruppo. Ciascuno dovrà dare il meglio di sé. Si suderà, si piangerà, si riderà, si litigherà, e si farà pace almeno un migliaio di volte: si rimarrà sempre amici anche nei momenti peggiori. Una cosa è sicuramente troppo importante per essere dimenticata: più che una Scuola di Teatro, RIBALTE vuol essere una palestra di vita.
Shakespeare ha detto: “La vita non è che teatro, e gli uomini semplici attori. Speriamo, dunque, di addestrare altre persone ad affrontare al meglio questo terribile e meraviglioso palcoscenico che è la vita.


Enzo Garinei    

--------------------------


Condividi ovunque ----»Share




15 dicembre 2015

CI LASCIA ARMANDO COSSUTTA



CI LASCIA

 ARMANDO
 COSSUTTA




Perchè voglio ricordare Cossutta?
Non è solo per una questione di nostalgia,
ma perchè sono convinto che da quando i partiti tradizionali sono spariti,
la politica sia peggiorata in una maniera che era anche impossibile immaginare.
Quando un pezzo della nostra storia ci lascia, si ha quasi l'impressione che si continuerà a sprofondare....
Si fa presto a descrivere alcuni personaggi, alcune ideologie come anacronistiche, come sorpassate.
Certo, si è andati talmente oltre che anche tecnicamente sarebbe quasi impossibile tornare indietro, ma non è detto che questo sia stato un bene, viste le condizioni in cui ci troviamo, anzi posso tranquillamente affermare che è stato un grande errore.
Eppure io facevo il tifo per Berlinguer, la cui politica Cossutta definì: "lo strappo"
Erano anni in cui le ideologie, il colore politico erano qualcosa di sacro e durante i quali gli attori erano quasi tutti di spessore, non i quattro pagliacci che siamo abituati a vedere adesso.
Erano anni durante i quali nonostante io cominciassi a prendere coscienza della mia direzione politica, mi facevo ancora abbindolare, forse, da quel perbenismo filocattolico che vedeva nella bandiera rossa, qualcosa di negativo, ma probabilmente anche per questo enormemente affascinante.
Quindi quando Cossutta
si oppose alla linea revisionista del segretario Berlinguer, il quale aveva affermato che la spinta propulsiva della Rivoluzione d'Ottobre si era esaurita, tentando di sganciare il PCI dai suoi rapporti storici con i regimi comunisti del blocco sovietico, vidi in lui quasi un nemico.
La Russia era vista come il male assoluto, in Italia dovevamo essere tutti ..."americani".

Armando Cossutta, invece è stato il più filosovietico dei comunisti della mia nazione, un punto di forza del PCI proprio nel periodo in cui il rapporto con Mosca era più forte.
Probabilmente, ancora oggi, sono convinto che le mosse di Berlinguer siano state giuste, sono state quelle successive di chi è seguito che sono andate verso la distruzione della sinistra, però l'estrema coerenza di un uomo che aveva sfidato anche un Segretario del PCI così carismatico, come il grande Enrico Berlinguer, è sempre stata da ammirare.

Armando Cossutta si iscrisse al partito nel 1943, partecipò alla resistenza nelle brigate Garibaldi. Nel dopoguerra ne divenne dirigente e fu segretario del Pci milanese e lombardo, per entrare poi in Parlamento nel 1972 e restarvi fino al 2006.

Testardo come pochi, non si è mai fatto il problema di scontrarsi con chiunque;
Contrario (come me del resto) allo scioglimento del PCI, nel febbraio 1991 fondò, con Sergio Garavini, Lucio Libertini ed altri, il Movimento per la Rifondazione Comunista, che nel dicembre dello stesso anno si unì a Democrazia Proletaria formando il Partito della Rifondazione Comunista, di cui fu Presidente.
Diciamo che però capitavano sempre cose che non erano in linea con quella che pensava fosse la giusta direzione da seguire, ed infatti, quando, nel 1998, Fausto Bertinotti, che nel frattempo era diventato Segretario di Rifondazione, ebbe l'ardire di ritirare la fiducia al governo Prodi, Cossutta si oppose staccandosi dal partito e fondandone uno nuovo, il Partito dei Comunisti Italiani (PdCI), con Oliviero Diliberto e Marco Rizzo.

Bisogna anche aggiungere che spesso dava l'impressione di "andarsele a cercare", infatti non mancò molto ed arrivarono anche i contrasti con Diliberto e quindi si defilò anche da questa sua nuova creatura nel 2006 e si ritirò dalla politica attiva.

All'età di 89 anni, in un pomeriggio di Dicembre 2015, ci lascia uno storico leader politico.
E' triste come ormai solo avvenimenti di questa portata possano permettermi di scrivere qualcosa di politico e qualcosa di sinistra....
Ecco perchè ci siamo ridotti così
Ecco perchè certi personaggi non mancheranno solo ai familiari ed agli amici.
Eco perchè oggi con fierezza mi firmerò
Compagno Mancio.


Condividi ovunque ----»
Share




13 dicembre 2015

NATALE A MOLA - IL SECONDO WEEK END





NATALE a MOLA
IL SECONDO
WEEK END

--------------------
Puntate precedenti:

--------------------
TORNA IL FINE SETTIMANA
e tra le altre cose
una delle priorità è lo
***shopping natalizio***


Le tante attività commerciali che hanno aderito al Progetto
(lista completa consultabile sul sito
www.nataleamola.it)
 hanno investito risorse quantificabili in termini monetari,
ma anche sotto forma di tempo e lavoro da dedicare a tutto quello che sta allietando
queste splendide giornate.
Ritengo sia giusto che abbiano un ritorno
per il coraggio che hanno dimostrato nell'investire nel proprio territorio.

Vorrei che non ci limitassimo a godere delle tante iniziative,
per poi andare a spendere quel denaro che sarà utilizzato nell'acquisto di regali,
addobbi per i nostri alberi e presepi, ecc...
in altri luoghi.
E' un discorso che vorrei valesse per i cittadini molesi,
ma anche per quanti dovessero visitare in questi giorni questa cittadina e dovessero apprezzare tutto quello che è stato preparato per quanti volessero raggiungerci.
 
Tutte le domeniche e i giorni da calendario, dalle ore 18 Mola di Bari sarà il vostro
 "Centro commerciale" sotto le stelle
 con musica, artisti di strada e tanto divertimento.
 Basta cercare i coupon e rivolgersi presso le attività che hanno aderito
al progetto "natale a mola":
 riceverete una *promozione, un *regalo o un *gadget
 in base all'attività in cui ci si rivolge.


* per una maggiore facilità e trasparenza negli acquisti, si invitano le attività commerciali che hanno aderito al progetto ad esporre in vetrina o vicino la cassa il regalo pensato per il proprio cliente (o ad evidenziare l'eventuale sconto o promozione).

A
quanto
pare questo

Natale a Mola
ha già raggiunto
un obiettivo.
Il fatto stesso che se ne
parli in continuazione è la
dimostrazione di come non ci
fosse mai stato nulla del genere
prima d'ora.
Credo che l'indifferenza, che è sempre
la cosa peggiore che può capitare, quando
si organizza qualcosa, fosse praticamente impossibile,
quindi si è partiti "avvantaggiati".
Sta, adesso, a tutte le parti interessate,
fare in modo che questa edizione sia ricordata,
come qualcosa di speciale, come lo spartiacque
tra il passato ed il futuro che non deve avere
solo lo scintillio delle luci natalizie, ma che deve averne
uno proprio, nella maniera di guardare alla vita, che riguardi

una comunità,
ma anche una
propria nuova
prospettiva per
quanto riguarda

ognuno di noi, singolarmente.
Se riuscissimo a capire che
ogni aspetto della nostra
 esistenza, deve essere
rapportato al luogo in
 cui si risiede,

avremmo già dimostrato di amarci di più, in quanto amanti delle nostre radici.

Chiaramente è un discorso che va oltre il rendere speciale un periodo dell'anno, nonostante questo nell'immaginario collettivo sia particolare.
Penso però che proprio da qui si debba partire, visto che si tratta di quella parte dell'anno che si vuol chiudere in bellezza per potersi poi predisporre nel migliore dei modi ad affrontare quello che verrà.
Per farlo abbiamo bisogno sempre di nuovi stimoli, spesso da quelle lezioni di vita che non ci aspetteremmo neanche di dover o poter prendere in considerazione.
A questo proposito, voglio aprire il discorso degli eventi di questi giorni parlando, della Commedia teatrale "Medium in love" andata in scena venerdì 11, presso la Scuola media "Dante Alighieri".



Una parodia del film "Ghost", a cura dell' Associazione "Insieme", interpretata da quei ragazzi speciali che quotidianamente insegnano agli altri, solamente con il loro modo di affrontare la vita, quanto grande sia quel dono che ci è stato donato con la nascita.
Vedere questa rappresentazione così divertente, fa in modo che ci si metta in discussione, che si cominci a guardare alla nostra esistenza da prospettive diverse e soprattutto ci si ritrovi più disarmati (nel senso che si ha voglia di rimuovere quella corazza di cui ci dotiamo, per proteggerci dal nostro quotidiano, per mescolarci con il nostro prossimo, chiunque esso sia), ma nello stesso momento più forti nel considerare le nostre vicissitudini di ogni giorno; sicuramente con uno spirito, diverso, nuovo...



Se cercavamo qualcosa che potesse riportarci ad un concetto che richiamasse lo spirito natalizio, quale occasione migliore di questa dunque?



E' stato venerdì 11, dunque, il momento in cui questo secondo week end di tutta la programmazione ha ripreso  a portare in giro per Mola tantissime persone, nonostante le temperature si siano abbassate.
Nei giorni 9 e 10 Dicembre sono stati protagonisti soprattutto quei contenitori culturali siti al Palazzo Roberti:

Laboratori Creativi per Bambini a cura della Lega del Cane Mola e
Mostra Fotografica MAUL a cura di Joe Pansa, oltre alla sempre gremita pista di pattinaggio su ghiaccio.

Tornato il fine settimana, gli appuntamenti si sono moltiplicati con l'affiancamento di altri eventi. 

E' tornata la musica in Piazza con l' Esibizione Saxophone Quartet, son tornati i mercatini, le baite enogastronomiche.



Mi verrebbe da dire: tutto è tornato alla normalità, tanto mi ha entusiasmato lo scorso week end e la naturale coda del ponte dell'Immacolata.


Tra il 12 ed il 13 ci sono stati eventi più spirituali come la tradizionale replica (in quanto la prima già andata in scena giorno 8) della rievocazione dell'annunciazione a cura dell'Ass. Culturale La rosa di Jericho (nell'ipogeo in via San Pasquale nei pressi della fontanina di c.so Regina Margherita), sicuramente l'evento più inerente al Natale, visto da punto di vista religioso e tradizionale, ed  il Concerto di Natale (Organo: Margherita Sciddurlo / Sassofono: Paolo Debenetto) tenutosi preso la Chiesa Matrice.
Ovviamente non ci fa mancare nulla anche da tutti gli altri punti di vista, quindi :
Laboratorio ludico manipolativo, Animazione alla Lettura e tante iniziative in diversi giorni a cura di Sportello ELP e Coop. A Piccoli Passi (Cantiere delle Idee: via Di Vagno 149), sculture palloncini e Truccabimbi con Mascotte nella Baita di BIBIDIBOBIDIBÙ in P.zza XX Settembre, Sfilata BRUMS su Pista di Pattinaggio sul ghiaccio.
Ce n'è per tutti i gusti....



anche per la tarda serata, tipo... Tuppi DJ Set a cura di Frame Comunicazione & Raw Bar.



ma siccome la musica è da vivere a 360° sono sicuro che parecchi sono in grado di apprezzare proposte musicali che partono dal
"Concerto C.A.P."


e quello conclusivo del week end dei Fake Rabbit


Lo spettacolo di danza (A.D.S. Petite Etoille), il museo dell'immigrazione (c/o Castello Angioino a cura della Proloco), rendono ancora più vasto un programma che si vanta anche del contorno di artisti di strada e della banda di Babbo Natale (Bassa Musica di Franco Furio) che cercheranno di movimentare anche le zone adiecenti la Piazza.
Sotto l'albero di Natale, Babbo Natale aspetterà anche nei prossimi giorni, chiunque voglia consegnare la letterina.

Questo è solo il secondo week end di una programmazione ancora tutta da vivere e sono sicuro che più si andrà avanti e più si assaporerà quell'aria natalizia dei giorni di festa veri e propri.

Per ogni informazione e curiosità basterà recarsi alla baita "infopoint" o consultare il sito ufficiale
www.nataleamola.it, o la pagina fb Natale a Mola (www.facebook.com/nataleamola)
Ovviamente anche su questo blog potrete trovare tante informazioni inerenti all'evento.
Insomma ci sono diversi modi per potersi informare, ma credo che il migliore sia quello di uscire di casa ed immergersi in tutto quello che non rende se lo leggete solamente.
Immergetevi, dunque, nel Natale a Mola e non avrete neanche bisogno di tutte queste parole.





Condividi ovunque----»
Share




10 dicembre 2015

SE CONOSCI QUALCUNO CHE NON HA POSSIBILITA' DI ACQUISTARE NEANCHE UN PICCOLO REGALO PER IL SUO BAMBINO...


SE CONOSCI QUALCUNO
 CHE NON HA POSSIBILITA' DI ACQUISTARE
 NEANCHE UN PICCOLO REGALO
 PER IL SUO BAMBINO...



Come tutti sappiamo, nella religione cristiana, la pratica di fare regali a Natale viene fatta risalire ai doni di oro, incenso e mirra fatti a Gesù dai tre Re Magi.

Fu soprattutto alla fine del Medioevo che questa diventò una vera e propria tradizione; non era diffuso l'effetto del consumismo come lo intendiamo oggi, era più una maniera affinchè
la nascita di Gesù venisse ricordata come un giorno di gioia.

La larga diffusione di questa usanza, su scala mondiale si ebbe dopo la scoperta dell’America; i primi coloni olandesi, infatti, introdussero San Nicola, ovvero Santa Claus, in quello che era il nuovo mondo e tutta laquestione è cresciuta in maniera esponenziale, anche man mano che il benessere aumentava.

Purtroppo le cose non sembre vanno nel verso giusto, o almeno non a tutti.
Oggi ci troviamo a vivere periodi difficili e c'è chi non riesce nemmeno a pensare di poter regalare qualcosa ai propri figli per rendere il giorno di Natale, qualcosa di speciale.
Il sorriso di un bambino è qualcosa che non dovrebbe mai mancare in nessuna famiglia.

E quando si parla di sorriso, per me è quasi logico pensare a chi compie ogni giorno la missione di donarne tanti, ovvero l'
Oasi del Sorriso - Clownterapia - Matera.




Conoscendoli personalmente ed avendoli tra i miei contatti, non mi è potuta sfuggire la loro bella iniziativa:

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xfp1/t31.0-8/12362839_10206526314814368_8930543771493554814_o.jpg

Proprio in questi giorni sono state diffuse delle cifre incredibili, secondo le quali in Italia sono oltre 50.700 le persone senza fissa dimora (in netto aumento rispetto alle 47.648 del 2011). Questa stima dell' Istat, stride un pò con tutti i lustrini e le pubblicità che inondano i nostri apparecchi televisivi e le proposte di costosissimi cenoni, feste ed abbuffate varie che saranno il leitmotiv di questo periodo.

Anche molte persone che almeno hanno un tetto sotto cui ripararsi, vivono condizioni disagiatissime, basti pensare che quello che una volta era considerato il ceto medio, sta sconfinando sempre più verso la soglia di povertà.

In questi casi, almeno per un'azione che il più delle volte serve solamente a tamponare, più che le Istituzioni, diventano protagoniste le associazioni, con il loro carico di amore e solidarietà a rendere meno brutta, una vita che non avrebbe nessuno spunto anche per abbozzare un sorriso.




Per fortuna in ogni realtà locale sono presenti diverse forme di volontariato.
Oggi però voglio concentrarmi sull' Oasi del Sorriso - Clownterapia - Matera
che conosco ed ho visto all'opera in ospedale; veramente una manna dal cielo per tutti coloro che improvvisamente hanno visto colorarsi le grigie giornate della degenza.




Ovviamente per questa nuova iniziativa si accetteranno solo situazioni di reali esigenze.
Chiamare il Cell. 3284622647 sarà come mettersi
in contatto con qualche Angelo Custode che si trasformerà in Babbo Natale, non farà miracoli, ma trasformerà l'occasione in un Sorriso di grande aiuto. Sostegno oltre la Solidarietà..




Quindi ... Conosci qualcuno che ha un sincero bisogno di qualcosa? Non ha possibilità di acquistare neanche un piccolo Regalo per i suoi bambini per  Natale?
Chiama ..........





Condividi ovunque ----»Share




8 dicembre 2015

NATALE A MOLA - IL TERZO GIORNO: L'IMMACOLATA





NATALE a MOLA
IL TERZO
GIORNO:
L'IMMACOLATA

--------------------
Puntate precedenti:

--------------------

E'
stata
sprint, la
partenza di

Natale a Mola

come ci si augurava,
una prima giornata che
possiamo archiviare come
un clamoroso successo, nonostante
 troveremo sempre chi andrà a cercare
 il pelo nell'uovo, ed una seconda
che ha portato ugualmente tanta gente
a voler vivere finalmente le strade ed i luoghi
di un paese che troppo spesso viene lasciato
non vissuto e disabitato per quel che riguarda
i luoghi di incontro, purtroppo sempre più sostituiti da
pseudo conversazioni ed incontri virtuali che poco hanno a
che fare con il vero concetto di vita.
 Ad ogni modo  l'importante è stato partire, vedere realizzate gran
 parte delle iniziative, riuscire a dissolvere la tensione che albergava
in tutti coloro che hanno sperato nella realizzazione
di qualcosa del genere per fare in modo che fosse bello
rimanere in questo paese, per chi ci risiede, ed altrettanto
bello per coloro che dovessero decidere di raggiungerci in quel
di Mola, cittadina vestita a festa come non mai per
rispondere alle esigenze di chi da sempre pensa che questo
sia un periodo speciale, o quantomeno da vivere alla grande. 
Devo dire che vedere la piazza stracolma, per chi è abituato,ormai
a convivere con quella specie di mortorio che sono diventate
le strade e le piazze, specialmente nelle ore serali, è stata una
 manna dal cielo che ha dato  un senso anche alla vita stessa di comunità.
Un concetto, questo, che ho ritrovato nelle parole di Don Mario Diana,
 intervenuto alla cerimonia di presentazione dell'evento.
Dunque siamo partiti, possiamo dire, nel migliore dei modi
e questo è stato rinfrancante per tutti coloro che si sono, sotto
diversi aspetti, cimentati nella realizzazione di questo affascinante
progetto che avrà luogo per un mese intero.
Chi ci ha creduto ed ha organizzato, chi ci ha creduto ed ha investito,
 cosa che di questi tempi, non è che sia la cosa più facile
da fare. Entusiamo ovunque, dunque: da parte dei bambini che si sono trovati
 catapultati in una Mola assolutamente diversa da come l'hanno
 sempre vista, ma anche da parte di chi è tornato bambino,
trascorrendo ore felici in un villaggio natalizio che per un
mese sarà permanente.
Alla fine, anche se con criterio, vale sempre il concetto che
nella vita bisogna osare, non lasciarsi trascinare dalla corrente
e vivere nel vittimismo. Lo abbiamo fatto per troppo tempo e spero si sia
finalmente giunti alla conclusione che un atteggiamento come questo contraddistingue
 le persone apatiche, quelle che alla fine non conteranno, e molto
probabilmente non otterranno mai niente, neanche
nel loro piccolo universo, quelle cioè abituate più a piangersi addosso, piuttosto che
 
essere pronte
a rimboccarsi
le maniche.
Ho sempre
creduto che
chiunque di
noi possa
essere il

vero artefice del proprio destino e
sono contento che la dimostrazione
sia stata questa sinergia tra chi ha
proposto un progetto e chi ha
avuto il coraggio di investirci.
Questo scintillante Natale
molese è appena
iniziato e già ha
detto tante cose.


 
Tornando all'inaugurazione, ovviamente è stata importante la presenza di un rappresentante della Chiesa, perchè spesso ci si dimentica che il Natale è soprattutto una festa religiosa.
In questi giorni, anche nella preparazione del programma e nel pubblicizzarlo, si è pensato a renderlo appetibile, a fare in modo che fosse redditizio per coloro che hanno investito, ma si è perso di vista il vero senso di tutto questo baraccone, che ovviamente deve contenere elementi economici e di consumismo, altrimenti non starebbe in piedi, ma deve avvalersi anche del bagaglio morale che la spiritualità natalizia deve, per forza di cose includere.
A questo proposito voglio ricordare l'impegno della Associazione Culturale ROSA di Jericho che si occuperà proprio di questi aspetti nel far rivivere, come ogni anno le tradizioni.



Nell'ambito di un progetto che si snocciolerà in importantissimi appuntamenti che riguarderanno quasi l'intero territorio molese, si comincerà con " L' Annunciazione dell'Angelo", una bellissima rappresentazione di questa tappa fondamentale del Natale a cui chiunque potrà assistere nelle giornate dell' 8 e 12 Dicembre (h 19) presso l' Ipogeo in via San Pasquale (nei pressi della fontanina di Corso Regina Margherita) 
Anche quest'anno Radio Mola International seguirà e, nella persona di Nicola Desilvio, presenterà tutti gli eventi preparati dall'Associazione guidata da Vitangelo Ruggieri.
Le rappresentazioni in costume sono quel tramite che ci riporta indietro nel tempo e che rende più accessibile quello stato d'animo mistico che ci permette di vivere in prima persona un'esperienza che, per chi è credente è una sensazione unica.

In quel passaggio tra il sacro e profano di cui tante volte abbiamo parlato, si colloca,
a partire dalle ore 18:00 l' inaugurazione del presepe ed il Concerto Gospel a cura dell'AVIS, presso la Chiesa San Giovanni in Via Cesare Battisti.





Se la partenza, per ovvie ragioni, ha riguardato più che altro Piazza XX Settembre, vista la curiosità, la cerimonia inaugurale, le baite, i mercatini e la sempre affollatissima pista di pattinaggio su ghiaccio



credo sia arrivato il momento di inondare anche le altre strade per dedicarsi allo shopping natalizio presso le attività molesi che hanno assicurato le aperture straordinarie.
In questi giorni, tra le altre cose, ci si è potuti recare alla baita "Info point" per ritirare materiale informativo ed anche tickets, grazie ai quali poter ricevere uno sconto presso gli esercizi commerciali che hanno aderito all'iniziativa



(troverete la lista completa su www.nataleamola.it)

La presenza degli artisti di strada,


e la Banda di Babbo Natale a cura di Bassa Musica di Franco Furio,
dovrebbero essere il trait d'union tra la piazza e le altre zone interessate dal progetto, in un percorso che possiamo vedere realizzato in questa piantina




Tornando in Piazza XX Settembre, oltre gli ormai noti Mercatini di Natale e Baite Enogastronomiche, c'è tanto di interessante per tutte le età e le esigenze.
Per i più piccini, continuano gli appuntamenti con
i Laboratori Creativi per Bambini a cura degli amici della Lega del Cane Mola ( h. 17 - 19 Palazzo Roberti).  

Dalle 18 ci saranno i Truccabimbi con Mascotte nella Baita di BIBIDIBOBIDIBÙ in P.zza XX Settembre  e si potrà interagire con  Babbo Natale per la consegna delle letterine e foto, che sarà seduto sul suo trono ad accogliere tutti coloro che vorranno affidare a lui le speranze di poter ricevere qualcosa di gradito il giorno di Natale




Si potrà inoltre visitare la Mostra Fotografica MAUL a cura di Joe Pansa (Ingresso Libero)  h. 19 - 23 (Palazzo Roberti)



Dalle 18:30 alle 20:30 sarà possibile recarsi al Castello Angioino per godersi il Museo dell'emigrazione del sud est barese a cura della Proloco



Insomma miriadi di eventi anche per il giorno dell'Immacolata, come per tutti quelli che ci accompagneranno fino al 6 Gennaio.

Ovviamente l'intero programma e tutte le altre curiosità possono essere scaricate dal sito ufficiale
www.nataleamola.it
o dalla pagina facebook
Natale a Mola (www.facebook.com/nataleamola)
o anche attraverso questo blog.

Una cosa è certa: Il Natale che vuoi quest'anno è a Mola di Bari,
vi aspettiamo da qualsiasi posto vogliate venirci a trovare :)





Condividi ovunque ----»Share




5 dicembre 2015

NATALE A MOLA - PRONTI, PARTENZA, VIA!




NATALE a MOLA
PRONTI,
 PARTENZA,
VIA!

--------------------
Puntate precedenti:

--------------------
6 pronto a tuffarti in un'atmosfera mai vista a queste latitudini?
6 pronto a vivere il Natale in maniera totalmente diversa?
6 pronto a rimanere nel tuo paese?
6 pronto ad ospitare tanti visitatori che già ne parlano nel circondario?
6 Dicembre!
Questa è la data in cui tutto partirà

E'
già
un pò
che ne parlo
come succede
in ogni angolo di
di una cittadina che si
è ritrovata catapultata in
una dimensione che
probabilmente non era
più abituata a ritenere possibile.
Tutto quello di cui abbiamo riferito,
le anticipazioni, le indiscrezioni,
le aspettative, le immancabili critiche,
a prescindere, stanno vedendo in questi
giorni il realizzzarsi di quello che per qualcuno
era solo un irrealizzabile sogno.
Il Natale in grande stile è ormai realtà ed è
sotto gli occhi di tutti, visto che le prime baite
sono state sistemate, così come la pista di pattinaggio
sulla nostra piazza principale.
Il 2 Dicembre 2015 è stata un'altra data importante,
per quello che non vuole essere solamente una direzione
stagionale, ma il vero e proprio traino per l'attività politica che
la nuova amministrazione guidata dal Sindaco
 Giangrazio Di Rutigliano, vuole percorrere.
L'intenzione è di farlo, al di là di ogni polemica, derivante dal dibattito
e dalle schermaglie tra maggioranza ed opposizione come accade in

ogni legislatura.
L'occasione per
ribadire concetti
come questo è
stata quella che
probabilmente

possiamo considerare la vera partenza di tutto quello
 che ci aspetta per l'intero mese che seguirà alla partenza,
ovvero la conferenza stampa. Questa si è svolta
 presso il Palazzo Roberti, alla presenza di tutti
 gli organi di stampa accorsi e presenti per
 registrare le dichiarazioni e le motivazioni
 di una scelta che rompe, se vogliamo,
 gli schemi con cui eravamo soliti
 intendere questi festeggiamenti.




E' stato lo stesso Sindaco ad illustrare le intenzioni che citavo, con la sua introduzione:



"Questa iniziativa si inserisce molto bene in quelli che sono i nostri obiettivi politici. Abbiamo detto, sin da subito, che le attività commerciali devono avere un ruolo fondamentale nella nostra azione amministrativa. Abbiamo iniziato con il commercio, abbiamo già coinvolto la marineria come anche l’agricoltura e altre piccole realtà industriali che sono sul nostro territorio".




Insomma un modo di vedere le cose che va dal ludico al politico/economico che dovrebbe essere portato avanti anche oltre il periodo festivo, mettendo al centro dei vari progetti che potranno essere portati avanti, proprio il motore dell'economia stessa del paese.

Inoltre per la prima volta, si potrà usufruire di un vero e proprio percorso ideato e strutturato, in modo tale da poter godere di tutte le iniziative che questo mese potrà offrire a chiunque vorrà trascorrere delle picevolissime giornate all'insegna dello shopping natalizio e di tutto quello che concerne le iniziative che saranno proposte.



Il discorso, il Sindaco, l'ha ripreso sulla sua pagina facebook:

Il Natale è alle porte e anche Mola potrà vivere quest'anno la magica atmosfera che è propria di questo periodo.
Fervono i preparativi, lunedì sono iniziati i lavori per l'allestimento della pista di ghiaccio e delle casette per il mercatino di Natale in piazza XX settembre. A Palazzo Roberti si sono incontrati i commercianti che stanno sostenendo questa bellissima iniziativa per gli ultimi "ritocchi" prima dell'inaugurazione, domenica 6 dicembre.
Tantissime attività molesi stanno lavorando e contribuendo a far sì che quest'anno il Natale a Mola possa essere un Natale speciale. Un programma ricchissimo, (che è possibile scaricare e visualizzare per intero su www.nataleamola.it) che si snoderà tra le strade del centro, a partire da piazza XX settembre e piazza degli Eroi.

E adesso chiedo un aiuto a tutti i cittadini: per far sì che il Natale a Mola si trasformi in un'opportunità di sviluppo per la nostra città, è importante divulgare il programma del Natale a Mola a parenti e amici che sono fuori Mola, magari utilizzando la potente viralità dei social network.
Condividiamo il link del Natale a Mola, facciamolo girare su Facebook...
In questo modo riusciremo ad attrarre nel nostro paese quanti vorranno passare delle piacevoli serate immersi nel mondo magico del Natale e dare l'opportunità ai nostri commercianti ed operatori del settore, di mostrare quanto sa essere ospitale la nostra città!

E ancora, sempre in merito alla nostra capacità di essere ospitali.... durante le serate del "Natale a Mola" cerchiamo di non intasare le strade del centro con le nostre auto. Chi può raggiunga la zona centrale a piedi, lasciando la possibilità a chi viene da fuori di parcheggiare nelle zone periferiche presso cui stiamo predisponendo delle aree di parcheggio.

Sono certo che Mola e noi Molesi sapremo farci apprezzare!

Ciao,
Giangrazio



Per una cittadina come Mola, quello che ci accingiamo ad iniziare è una nuova avventura, una pagina totalmente diversa rispetto ai canoni che eravamo stati abituati a sopportare e mal digerire in passato, costretti come eravamo, ad andare fuori paese per vivere una serata diversa con un atmosfera natalizia almeno decente.

E' stata fondamentale la scelta (che da altre parti è ovvia da sempre) di mettere al centro del progetto le attività locali e la risposta è diventata, con il passare del tempo sempre più calorosa ed entusiasta.

Bisogna registrare anche un deciso cambio di mentalità delle attività stesse che hanno finalmente scelto di investire nel proprio territorio in un'azione che non solo potrà risollevarne le sorti, messe in difficoltà dal grave periodo economico che stiamo vivendo, ma potrà fare in modo che l'eventuale gettito ricada sull'intera economia del paese, con indubbi vantaggi per tutta la popolazione.

Più della metà delle aziende molesi ha infatti aderito al progetto (andate sul sito ufficiale www.nataleamola.it  per potervi rendere conto della lunghissima lista di attività commerciali che hanno aderito all'iniziativa, è fondamentale che voi sappiate quali sono e che queste abbiano la giusta visibilità) ed accanto a loro ci saranno le associazioni che, ancora una volta, si candidano ad essere quella speciale risorsa che permette al paese in cui risiedo di continuare ad essere propositivo, creativo e vivo in tutte le sue manifestazioni.


Francesca Mola, Vicesindaco ed Assessore alla Cultura e Gianni Giardinelli, presidente dell'APM (Associazione Attività Produttive di Mola di Bari), nel promuovere tutto ciò, si sono avvalsi di professionisti della comunicazione e della logistica, ovvero l’agenzia “Frame” di Simona Cicorella.

A quel punto è stato possibile prendere quella direzione che ha dato un volto nuovo anche alle aspettative stesse di tutti i cittadini.


Nonostante il budget non sia faraonico, si è puntato a pubblicizzare l'evento attraverso la cartellonistica stradale, le testate giornalistiche che vendono di più a livello locale e nel circondario, la distribuzione dei programmi fuori dalle scuole della Provincia, oltre al sito ufficiale e la presenza nei social networks.

Soprattutto si è pensato di mettere in rete i commercianti molesi affinchè possano offrire ai cittadini dei paesi limitrofi la possibilità di fare shopping fino a mezzanotte il sabato e la domenica.

Insomma, il paese sarà trasformato, per certi versi, in un gigantesco centro commerciale all'aria aperta, ma sicuramente offrirà un'estetica migliore, perché composta dalla bellezza di Mola e di tutto quello che si sta realizzando, secondo le caratteristiche del periodo che ci accingiamo a festeggiare.

Sono sicuro che Il mio paese sia pronto ad accogliere tutti coloro che vorranno venire a trovarci per trascorrere delle bellissime giornate.

E viste le premesse, sono sicuro che le visite non mancheranno ed anzi saranno molto numerose.

Il progetto prevede un numero di iniziative che quasi non si possono contare e sicuramente sarà in grado di soddisfare ogni tipo di esigenze.



L'entusiasmo con cui si organizza, ma anche quello con cui si descrive tutto quello che vivremo in questo mese, potrebbe sembrare eccessivo a chi non ha dato un'occhiata al programma o a chi guarda il più delle volte con aria di supponenza, quando non è animato da vera e propria malafede.

Bene, possiamo tranquillamente spazzare ogni tipo di dubbio, se pensiamo che solo nella giornata inaugurale accadrà tutto questo:

INAUGURAZIONE 6 DICEMBRE

a partire dalle ore 18:00 fino le ore 24:00

Inaugurazione Villaggio di Natale con il sindaco Giangrazio Di Rutigliano - Piazza XX Settembre con l'Accensione Albero di Natale;
-Apertura Pista di Pattinaggio con esibizione di pattinatori professionisti;
- Pattinano subito dopo i 50 vincitori del Ticket vinto su Facebook
(chi non ritira IL TICKET il gg stesso, perderà la sua validità);
-Aperture Baite enogastronomiche e baite commercianti;
-Mercatini di Natale;
- Spettacolo Baby dance con Mascotte per bambini piazza xx settembre con Bibidibobidibù;
- Artisti di strada piazzati in punti strategici / segnati su mappa da programma;
- Gonfiabili (a San domenico);
- Babbo Natale (per consegna letterina e foto) - nel Villaggio del natale -P.zza XX Settembre;
-Shopping natalizio. Aperture straordinarie delle attività commerciali per lo SHOPPING NATALIZIO. Nelle attività commerciali aderenti al progetto NATALE A MOLA riceverai la promozione abbinata. Cerca anche tu i coupon e riceverai oltre 100 buoni motivi per comprare a Mola. PERCORSO ITINERANTE CON ARTISTI DI STRADA E MUSICA;
-Lettura in dialetto barese del “il Piccolo Principe” a cura di Vito Signorile ore 19:30 – sala conferenze del Castello Angioino
- Teatro Van Westerhout : AVIS “Compagnia Pupetta e le Battagliere” commedia “Scusa” 17:30 e 20:30- ingresso solo con invito
- MOSTRA “MAUL” DI JOE PANSA DAL 6 AL 13 DIC - PALAZZO ROBERTI- ore 19 -23
- laboratori per bambini – Lega del cane Mola dal 6 l 13 dicembre PALAZZO ROBERTI dalle 18:30 alle 20:30
- Band musicale // SIXTY BEAT // ore 21:00 // Raw Bar
- Concerto chiesa di San Giovanni ore 20:00 Coro Joy Full Joy - dirige Nilla Pappadopoli - a cura del Comitato per la diffusione della Cultura Musicale

Può bastare?

Vi basti sapere che è solamente il primo giorno … di un mese di eventi :)


?#?nataleamola?
?#?ilnatalechevuoi?

Tutte le informazioni e le curiosità le potete trovare sul sito www.nataleamola.it , oppure attraverso la pagina facebook www.facebook.com/nataleamola

Anche questo blog continuerà a descrivere ed a dare aggiornamenti circa le iniziative riguardanti il progetto e le varie attività che si muoveranno all'interno.



Condividi ovunque ----»Share




1 dicembre 2015

NOVEMBRE 2015


NOVEMBRE 2015

Ciao a tutti,
e benvenuti al solito riepilogo di quanto si è pubblicato nel mese appena trascorso.

Un mese per alcuni censurabile, ma io sono contro la censura

e comunque c'è stato tanto da mettere in tavola

miti da festeggiare

Nuove prospettive da esplorare

Con un occhio di riguardo a qualcosa di artistico che mi sta molto a cuore

Insomma, non sembrava il mese di Novembre fino a quando... armi e violenza hanno preso il sopravvento.

e, nonostante sia quasi costretto ad usare formule che di solito non prediligo

mi rendo conto che le vergogne sono sempre dietro l'angolo, purtroppo, nella nostra nazione (e non solo)

... per fortuna si comincia a parlare delle festività natalizie

Il mese di Dicembre sarà caratterizzato da quest'ultimo argomento, ma come al solito cercherò di non farmi (e farvi) mancare anche tanto altro.

Buona (ri) lettura

Vostro

Mancio



Condividi ovunque ----»Share


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ambiente arte italia salute diritti compleanno birthday elisa calcio usa conflitto no global guerra cultura tasse musica carbon tax mito vladimir putin russia futuro scuola bari liberalizzazioni spettacolo terrorismo barack obama francia tecnologia juventus iraq stravaganze sindaco pallone parigi armi fascismo summit islam formazione rai muro report ministero della salute censura teatro arabia saudita paradosso musical comunicato finanza diritto simboli siria comunicazione sud nazionale bandiere 10 anno scolastico proverbi assad ordine pubblico supereroi detti puglia amministrazione comunale falchi 11 settembre giunta buon compleanno leggenda regione fisico riscaldamento globale campioni rinnovabili libia john mccain jihadisti isis natale stereotipi qatar monopoli avis alessandro del piero ritorno al futuro duce vandalismo kuwait regione puglia didattica servizio pubblico vomito ministero dello sviluppo economico santa caterina mola di bari mensa marchio idrogeno stati d'animo acab comunicato stampa fenomeno fuoriclasse vigliaccheria oro nero conferenza sul clima mola presepe vivente i promessi sposi sostenibilità pannelli fotovoltaici ministero dell'ambiente frontiere indovinelli rmi detti popolari mola e molesi scritto da me la macchina del tempo natale e capodanno mensa scolastica federica guidi fiera del levante refezione scolastica città metropolitana immortale buon costume pug il fatto quotidiano fratres refezione ecovillaggio flusso canalizzatore radio mola international rosa di jericho associazione tuttinscena anas celeste giangrazio di rutigliano fedez cop21 h2h fondazione h2u the hydrogen university nicola conenna stampanti 3d h2m sala multimediale università aldo moro bari vito rago tuttinscena cultura e spettacolo pop hoolista fenomeno vero adp10 adp10_41 il gioco più bello del mondo antalya lindsey graham rand paul natale a mola natale molese associazione attività produttive molesi le sette muse di apollo masolino da panicale italia compleanno calcio juventus inter manchester united serie a stravaganze simboli lazio nazionale 10 supereroi auguri sampdoria roberto mancini manchester city mancio galatassaray mancio mario ruggiero arte razzismo pink floyd comunisti musica milano omosessuali nazismo ebrei vergogna immigrati fascismo festival naziskin odio cartelli simboli tradizione razza dottrina vandalismo the wall stati d'animo nazi hammerfest viloenza supremazia bianca

permalink | inviato da mancio il 1/12/2015 alle 10:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



30 novembre 2015

CHE VERGOGNA PER L'HAMMERFEST 2015 A MILANO




CHE VERGOGNA
 PER
L'HAMMERFEST
 2015
A MILANO





Era già accaduto nel 2013; lo schifo si è ripetuto ieri, 29 Novembre 2015!
Mi direte (così anticipo qualche piccola provocazione): ma non sei tu quello democratico, quello contro ogni forma di censura?
Si, ma l'diozia becera che provoca la formazione di altri imbecilli non può essere tollerata in una Nazione civile, ma direi anche in nessun luogo dell'universo.

Invece a Milano c'è stata l'ennesima invasione autorizzata di naziskin.
molti provenienti dall'estero, ma anche in Italia non ci facciamo mancare niente, figuriamoci....
di solito anche in politica ed in economia, dall'estero copiamo solo le cazzate, figuriamoci quando la negatività assume il suo valore assoluto, come siamo bravi ad essere all'avanguardia.

Diventa quindi normale la presenza neonazisti che invadono Milano per l'Hammerfest 2015, ossia il fesival musicale neonazi.!!!

Nel 2013 scoppiò un caso politico fra Comune, Prefettura e Questura, tutti si rimbalzavano le colpe, non si riusciva a capire chi avesse commesso l' errore nel permettere un simile evento.
Quest'anno è sembrato invece tutto normale....
ma siamo rincoglioniti veramente?

Addirittura questi qui non si sono neanche dovuti preoccupare di nascondersi o quantomeno di occultare o mascherare i loro simboli (che in Italia dovrebbero essere vietati, come qualsiasi cosa riconducibile al fascismo, figuriamoci al nazismo) Sul  manifesto dell'evento (che se vorrete vedere, dovrete cliccare sulla parte colorata e sottolineata, io per dignità personale non ho voluto rendere visibile l'immagine sul mio blog) sono raffigurati due martelli in movimento che danno tanto di The Wall dei Pink Floyd (solo che il messaggio l'hanno capito al contrario) mezzo con cui questi autoproclamati camerati intenderebbero abbattere quei  muri (che secondo me non sono ancora stati costruiti a dovere) a difesa delle minoranze etniche e religiose che minano la «tradizione e la supremazia della Nazione bianca».

Insomma, alla fine sempre le solite due cazzate da quattro soldi che sti balordi pelati scimmiottano da una vita passandosi da generazioni ....
Ovviamente sarebbero ridicoli, se non fossero contagiosi e non generassero ingiustificata violenza intorno a loro.
E' ridicolo, infatti, considerare questa una dottrina, come è ridicolo il fatto che si tratti di un festival musicale.
Essendo infatti la musica... arte, non ci vedo nulla di creativo nel ripetere stupidi quanto beceri clichè ....
Addirittura non mancava neanche il solito teschio con il coltello tra i denti.
 
Le band italiane, che non citerò perchè già ho fatto loro troppa pubblicità con l'articolo, hanno blaterato in musica circa l'odio contro immigrati, ebrei, comunisti e omosessuali.

Insomma ce n'era a sufficienza  per una bella retata, invece è stato celebrato un festival.


Che mondo penoso
ed anche in questo caso
che mondo di merda!




Condividi ovunque ----»Share




27 novembre 2015

AUGURI MANCIO DA MANCIO

AUGURI
 MANCIO
DA
MANCIO
(le telefonate (im)possibili)

https://pausainter.files.wordpress.com/2013/11/mancini.jpg

-----------
- Pronto Mancio sono Mancio
- Ciao! Non ci si sente da un pò, come va?

- Bene grazie! Innanzitutto volevo farti gli auguri...
                               Sono 51 eh? ma tanto chi se ne accorge...

- Nessuno, nessuno ...ahahah!
                              Allora hai deciso di cambiare squadra e fare il tifo
                              per me?

- Ahahahah! Dai non scherzare!
                             Lo sai che ti ho sempre ammirato, sia come calciatore
                             che come allenatore, ma tifoso dell'Inter ...
                             è proprio impossibile!
- Si, lo immagino, peccato però... il tuo supporto non è
                           quasi mai mancato nel corso della mia carriera e sono
                           sicuro che in fondo in fondo, se proprio l'Inter dovesse
                           vincere qualcosa ti farebbe piacere per me.

- Bèh, meglio tu di altri, ma preferirei non doverlo scoprire,
                          ti ammiro, ho comprato maglia di Sampdoria e Lazio in
                          passato, ma sono sempre rimasto tifosissimo della mia
                          Juventus.
                          Certo questo non mi impedisce di mantenere con te un
                          bel rapporto di ammirazione e stima, anche se spesso
                          sembra che tu lo faccia apposta a venirmi contro!
- Ti riferisci ancora alla storia che quando ho lasciato
                          la Sampdoria non sono andato alla juve, ma alla Lazio
                          o che sono diventato l'allenatore dell'Inter 2 volte?
                          Ne abbiamo già parlato.... Ah! aspetta, ricordo quando
                          mi hai raccontato ... ahahah... e mi hai fatto morire dal ridere
                          Si! ....quando hai raccontato del fatto che in Inghilterra tifi
                          Manchester United ed io sono andato ad allenare
                          il Manchester City ....o che sono diventato l'allenatore del
                          Galatassaray appena in tempo per affrontare la Juventus
                          in Champions....
                          Eeee lo so, sono opportunità che ti capitano in carriera,
                          la vita del professionista nel mondo del calcio è così!
                          Il tifoso può rimanere fedele alla propria squadra del cuore,
                          però come tu stesso dimostri, non è detto che non si possa
                          ammirare un calciatore o una persona che non ha mai
                          orbitato nei pressi della propria squadra.
                          Se ti può far piacere, da bambino ero tifoso della Juve, ma
                          tu questo già lo sai.

- Vabbè ho capito!
                         vorrà dire che il nostro percorso sarà comune quando un giorno,
                         siederai sulla panchina della nazionale!
                         Finalmente potrò fare il tifo per te, in maniera assoluta ed
                         incondizionata, come ho sempre voluto!

- Ok! Ma non c'è scritto da nessuna parte che questo
                        avverrà in futuro!
                        Comunque ti ringrazio per l'augurio e per gli auguri
                        di compleanno,ogni volta molto graditi.

- Di niente; figurati, ci sentiamo presto, ciao
                       e non ti divertire troppo :P

                       
 


Condividi ovunque ----»Share                  




25 novembre 2015

IL BUE DICE CORNUTO ALL'ASINO




IL BUE
 DICE
 CORNUTO
 ALL'ASINO




Il bue dice cornuto all'asino
ed in un certo senso non mi biasimo
se nonostante non ami i detti popolari
mi rendo conto che a volte son necessari
per spiegare un concetto
che prenderò di petto.
C'è chi parla di conflitto
e non riesce a stare zitto
neanche quando ne fa parte
con un impegno fatto ad arte.
Troppo forte è la voglia
dalla quale poi germoglia
la tentazione di strafare
per il gusto di parlare.
ma se fosse stato attento
non sarebbe ora scontento
di creare l'imbarazzo
in chi lo ha sostenuto a cazzo.
Ok! E' stata un'imprudenza
smascherata l'attinenza
non ne teniamo conto
ti faccio anche questo sconto.
Di esempi, infatti ne ho a iosa
che me ne faccio di sta cosa
quando posso riferirmi...
e non far finta di non capirmi
a chi l'affidamento l'ha avuto diretto
...e questo sarebbe aver rispetto?
Lastricata la strada citata
Io parlerei, invece di un'antecedente abbuffata
e se amico o compagno è l'esempio
come se stessi parlando nel tempio
Ricordo diversi gioielli
di conflitti un pò tranelli
forse presi da modelli
travestiti ora da agnelli
anche se un pò grandicelli
ma che adesso non cancelli
come fossero acquerelli
da ridurre in brandelli
mentre si cerca di diventar belli
senza tradurre gli indovinelli.
 


Condividi ovunque ----»Share




22 novembre 2015

NATALE A MOLA - MOLTO DI PIU' ANCHE DELLE COSE CHE C'ERANO; VEDESI "ROSA DI JERICHO"

NATALE a MOLA
MOLTO DI PIU'
ANCHE
DELLE COSE
CHE C'ERANO
VEDESI
"ROSA DI JERICHO"


Ci
siamo
...o quasi...
tutto quello che
farà parte di questo
periodo comincia a prender
forma e , bisogna dire, che tutto
questo viene vissuto dalla gente con
un grandissimo entusiasmo, che poi era quello
che ci si augurava, quando si è cominciato a pensare
ad un Natale in grande stile.
 L'intenzione sarebbe quella di testare le potenzialità turistiche
di un paese come Mola di Bari?
O quella di fare in modo che in questa maniera le diverse
 attività locali possano avere un mezzo per poter aggirare la crisi
 e vivere un momento felice?
Sicuramente tutte e due le cose, ma credo che dobbiamo andare un pò
oltre a questi tipi di concetti, altrimenti sarà difficile comunicare l'atmosfera

di un periodo
come questo:
unico nel suo
genere e per
qualcuno......
.....addirittura
magico.........


Questo clima di nuova intenzione di intendere le festività natalizie lo avevo già annunciato in: NATALE A MOLA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO - 19 NOVEMBRE 2015 CASTELLO ANGIOINO  e devo dire che in quella occasione c'è stata una grandissima risposta dei miei concittadini che, invitati a questo primo incontro pubblico, hanno invaso la sala del Castello Angioino per saperne di più.
In tutto il paese c'è curiosità ed anche chi non ha avuto modo di informarsi a dovere, potrà farlo quanto prima, sia attraverso i media (tradizionali e non) e sia attraverso il programma che sarà diffuso al più presto e sarà inserito a giorni sul sito ufficiale dell'evento:
www.nataleamola.it

Ovviamente, però, non possiamo parlare di aggiungere qualcosa se disperdiamo quello che comunque nel corso degli anni è stato tenuto vivo dall'associazionismo locale ed in particolare da quelle associazioni che permettono, fra mille difficoltà, la sopravvivenza delle tradizioni.

Comincia infatti, prima ancora del programma ufficiale delle festività natalizie, quello della "Rosa di Jericho" che ha messo in cantiere una serie di iniziative che si andranno ad integrare con tutto quello che stiamo per vivere.

Questa serie di iniziative saranno fatte in collaborazione con Amministrazione comunale, Anas Celeste, Avis, Fratres, Le Sette Muse di Apollo e Radio Mola International, ma soprattutto con tutti coloro che vorranno vivere un Natale da protagonisti ed attraverso il proprio contributo, atto a dare lustro al proprio paese che si prepara ad accogliere il maggior numero di visitatori possibili dalle zone limitrofe.

Si partirà, quindi, con i festeggiamenti in onore di santa Caterina


Il 25 Novembre infatti, sarà preparato un convivio in cui ci saranno prodotti locali: castagne, vino, bruschette, taralli,  frittelle, vino novello, ecc... il tutto sulle piazzette di Corso Regina Margherita, nei pressi dell’ipogeo che se, come spero, sarà aperto, sarà, come al solito emozionante poter visitare.

Per qualcuno è questo il giorno in cui si inizia a festeggiare il Natale e questo è un dato che si può riscontrare in alcune tradizioni, ma anche in alcune opere d'arte.

Uno dei più illustri collegamenti di questo giorno con il Natale, che cade a un mese esatto, è dato da uno degli affreschi di Masolino da Panicale nella basilica di San Clemente a Roma.

Santa Caterina è raffigurata davanti all' imperatore Massimiano nell' enumerare le verità della fede cristiana; questo si evince dal fatto che le dita della santa, si curvano nell' atto di contare i giorni che separano la sua ricorrenza dal Natale.

Oviamente le fatiche della "Rosa di Jericho" raggiungeranno il massimo sforzo per quello che riguarderà il presepe vivente che sarà organizzato in maniera più maestosa degli anni precedenti; ne parlerò in maniera dettagliata nei prossimi articoli, per il momento vi ricordo che a tal proposito è stato indetto un casting per l'acquisizione di figuranti.
Siete tutti invitati, senza distinzioni d'eta'.
Per info 3475250300 - Emai l- info@rosadiJericho.com
o rivolgersi presso l'Associazione, sita in via Silvio Pellico, 7

Ci aspettiamo quindi di vivere un periodo scintillante da tutti i punti di vista, sia per quanto riguarda le tradizioni e la parte più spirituale che quella più improntata sul turismo e l'economia.

A prescindere da come la si voglia pensare, questi sono elementi imprenscindibili nella vita di una comunità e vanno di pari passo.

E' per questo che dopo questa anteprima, ci sarà chi si dedicherà ad un settore più "intimistico" e chi a quello più mondano e festaiolo, producendo una carrellata di emozioni per tutti i gusti e tutte le varie esigenze di tutti coloro che vorranno trascorrere delle festività speciali.

Lo slogan stesso di Natale a Mola

*** ABBIAMO VOGLIA DI REGALARE UN MARE DI EMOZIONI***

E' già di per se tutto un programma,

del resto ci aspettano

Mercatini di natale | Pista di Pattinaggio sul ghiaccio | sagre a tema | concerti | Shopping natalizio | mostre d'arte pittorica e fotografica | laboratori per bambini | letture per bambini | giostrine per bambini | presepe vivente | fiaccolata dei sub | artisti di strada | mascotte per bambini e ........tanto tanto tanto altro ancora!

Ci sarà tanto di cui parlare, ma soprattutto tanto di cui poter godere dal 6 Dicembre al 6 Gennaio..... anzi no: da mercoledì 25 Novembre:

che Natale abbia inizio!



Condividi ovunque ----»Share




19 novembre 2015

NATALE A MOLA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO - 19 NOVEMBRE 2015 CASTELLO ANGIOINO

NATALE a MOLA

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

19 NOVEMBRE

2015

CASTELLO ANGIOINO


La

vera notizia

è che quest'anno

sarà Natale anche nel

paese in cui risiedo, Mola di Bari.

Non è una frase solamente provocatoria,

ma è il risultato dell'analisi di quanto (non) fatto

in particolar modo lo scorso anno, (anche se non è che

durante gli anni precedenti ci si fosse sprecati poi tantissimo).

E' vero,

la crisi!

questa

parola

che va bene fino a quanto fa comodo, ma

è una scusa se viene menzionata da altri!


A prescindere da tutto, l'attuale amministrazione ha deciso di fare le cose in grande, donando alla cittadinanza, un periodo spettacolare  mettendo al centro del progetto le attività locali, cercando di creare un grande movimento che possa attirare quanta più gente poissibile anche dai paesi limitrofi.

Con questo comunicato:

---------------------------------------------------------------------------


*** ASSEMBLEA CITTADINA***
GIOVEDì 19 nov - ore 19:00 presso il Castello Angioino / Sala Conferenze, L'amministrazione Comunale con l'Associazione Attività Produttive Molesi, presenta il progetto "NATALE A MOLA"

*** ABBIAMO VOGLIA DI REGALARE UN MARE DI EMOZIONI***

dal 6 dicembre al 6 gennaio Mola di Bari presenta
NATALE A MOLA, organizzato dall'amministrazione comunale e con la straordinaria collaborazione dei commercianti.

ANTICIPAZIONI CONFERMATE:
Mercatini di natale | Pista di Pattinaggio sul ghiaccio | sagre a tema | concerti | Shopping natalizio | mostre d'arte pittorica e fotografica | laboratori per bambini | letture per bambini | giostrine per bambini | presepe vivente | fiaccolata dei sub | artisti di strada | mascotte per bambini e tanto tanto tanto altro ancora!

Il programma e il sito web www.nataleamola.it saranno online a breve!


---------------------------------------------------------------------------



Tutta la cittadinanza, gli operatori dei vari settori, sono invitati a partecipare alla presentazione!

Nei prossimi giorni anche da questo spazio saranno diffuse maggiori informazioni :)



Condividi ovunque ----»Share




18 novembre 2015

CHI FINANZA L'ISIS?

CHI FINANZIA
 L'ISIS?



Il presidente russo, Vladimir Putin è stato fin troppo chiaro ed esplicito durante il summit del G20; ha parlato di qualcosa che in realtà tutti sospettiamo, ma che mai ci saremmo aspettati fosse riferito con tanta semplicità e schiettezza durante un incontro ufficiale.
Ebbene si:  "giù la maschera" così saranno suonate le parole del leader sovietico a quei rappresentanti che, per forza di cose, avranno sentito andare a fuoco la loro coda di paglia.


"I jihadisti dell’Isis sono finanziati da persone fisiche provenienti da 40 paesi, tra cui anche membri del G20"

Purtroppo non ci è dato sapere di più, ma credo sia una notizia assolutamente vera, visto che lo stesso Putin ha precisato di aver condiviso con i colleghi del summit ad Antalya (G20) i dati in suo possesso circa il finanziamento ai terroristi.

Alcuni esempi si possono trovare guardando  Report svela chi finanzia l'Isis/ La Cosa

Ma molto di più hanno fatto gli Statunitensi stessi, praticamente autoaccusandosi e facendo lo stesso con i loro alleati.

Responsabilità sono state addossate a Lindsey Graham o a colui che è stato sconfitto da Obama nel 2008, ovvero John McCain, per esempio, ed a ostenerlo è nientemeno che Rand Paul, candidato alle prossime presidenziali, che li identifica con la frase: "un paio di repubblicani esperti di affari esteri"

Il realtà la parte più interessante e condivisa da molti è la seguente: "L'Isis è sempre più forte perché i falchi nel nostro partito hanno fornito indiscriminatamente armi agli estremisti. Volevano far fuori Assad e bombardare la Siria. Sono stati loro a creare questa gente! Tutto quel che i falchi hanno fatto e detto in politica estera negli ultimi 20 anni riguardo a Iraq, Siria e Libia, lo hanno sempre sbagliato"

Conferma a questa storia con vari ed interessanti aneddoti l'ho trovata in questo articolo che cita la stessa intervista che ho riportanto e condisce il tutto con importanti retroscena:

Isis, chi lo finanzia? Americani e alleati, naturalmente - Il ...

Fino ad ora eravamo orientati a considerare Arabia Saudita, Qatar e Kuwait i principali finanziatori dell'Isis, le altre erano convinzioni dettate dalla logica di ognuno di coloro che volesse addentrarsi nelle pieghe di queste incresciose vicende che purtroppo coinvolgono tutti, senza risparmiare nessuno.

Suppongo (ma spero di sbagliarmi) che la lista di Putin contenga nomi che forse non sapremo mai (intendo in maniera ufficiale), ma ritengo assurdo essere nella condizione di temere per la nostra incolumità, quando sono state le forze che dovrebbero combattere il terrorismo ad averlo creato.



Condividi ovunque ----» Share




16 novembre 2015

"I PROMESSI SPOSI" IL MUSICAL : FINALMENTE ECCO LE PRIME DATE! - Ass. TUTTINSCENA

"I PROMESSI SPOSI"
 IL MUSICAL:
FINALMENTE
ECCO
LE PRIME
DATE!
 Ass. TUTTINSCENA






Dopo tutte le analisi del caso, le premesse e la predisposizione con cui mi metto in attesa di godermi uno spettacolo che sono sicuro riuscirà a toccare tutte le corde delle emozioni di ogni spettatore che si recherà in teatro,
Dopo averlo annunciato
e dopo aver approfondito diversi aspetti del lavoro di
preparazione all'evento, nonchè la storia dell' Associazione
"Tuttinscena Cultura e spettacolo"

Finalmente si è in grado di poter comunicare i giorni in cui sarà possibile assistere a questo musical che sicuramente avrà il grande successo sperato.


Il Regista Vito Rago, il cast e tutti coloro che operano dietro le quinte, hanno lavorato e lavoreranno ancora senza sosta per portare in scena la storia di Renzo e Lucia che tanta importanza ha avuto ed ha nel panorama culturale italiano.

Una fatica che ben si sposa con la passione e la determinazione di un gruppo speciale che riesce ogni volta a sbalordire ed emozionare.

Sicuramente non saranno le uniche e probabilmente, come è successo in passato per altri lavori, sarà anche il successo di pubblico a far si che gli appuntamenti si possano moltiplicare.

Al momento le date sono le seguenti:


Domenica 3 - Lunedi 4 - Martedi 5 - Mercoledi 6 Gennaio 2016
Giovedi 21 - Venerdi 22 - Sabato 23 - Domenica 24 Gennaio 2016

al Teatro N. Van Westerhout - in Mola di Bari

Venerdi 29 Gennaio 2016

al Teatro Madonna di Lourdes - Parchitello.


Per informazioni e future prenotazioni, ovviamente, come al solito vi dico che il canale preferenziale di riferimento è www.tuttinscena.org

ma sarà possibile essere informati al cento per cento
anche consultando questo spazio.



Condividi ovunque ---»
Share




14 novembre 2015

FRANCIA (!?)

FRANCIA (!?)



Non è la prima volta, purtroppo, che viviamo giornate come questa.
Il desiderio è quello che sia l'ultima volta, ma puoi essere positivo quanto vuoi, ma è difficile da credere.
A prescindere da tutto queste giornate sono molto ipocrite e non solamente da un punto di vista.
C'è chi si accoda alle frasi di circostanza, ma vengono considerate tali, anche quelle sentite e chi non dice e non scrive niente, solamente per non finire nelle critiche di coloro i quali ti sbeffeggerebbero.
Assurdo mondo nel periodo della comunicazione, fatto da coloro che soprattutto se ne lamentano, ma attraverso gli stessi mezzi...
Un paradosso, insomma, come quello di considerare in passato "I No Global" dei pazzi, quando adesso parliamo di frontiere di nuovi muri (anche fisici, tipo quello di Berlino) da alzare.




Non starò qui a spiegare dettagliatamente quello che è successo a Parigi, in una delle serate più brutte della storia recente dell'umanità; credo che un buon riassunto possa essere questo: Massacro a Parigi: almeno 126 morti e 200 feriti. Alcuni terroristi in fuga.....
Il mio intento oggi è quello di fare un paio di coniderazioni.

Innanzitutto una premessa: Se ognuno dei miei coglioni, dovesse twittare qualcosa del genere; sarei pronto a diventare donna!!!


http://static.fanpage.it/wp-content/uploads/2015/11/salvini_gasparri-300x225.jpg
(perchè anche se la rabbia e lo sconcerto di fronte a fatti simili, potrebbero portare a pensare qualcosa del genere, pubblicarla su un social network, da parte di coloro che si dichiarano uomini politici, quanto siamo alle pezze in italia in questo campo, è segno di totale imbecillità ed irresponsabilità)

Poi, ovviamente anch'io, come ogni persona sulla faccia della terra, mi sento vicino alle vittime ed ai loro familiari ed amici e soprattutto credo che bisogna fare qualcosa di credibile e soprattutto tangibile per debellare queste brutture dell'umanità.

C'è però un concetto di fondo che sfugge a tutto quello che succede:
Di cosa stiamo parlando?
E cioè: ci troviamo di fronte ad atti terroristici o ad una guerra?
L'ipotesi più suffragata, in questo momento, è proprio quella della guerra, di conseguenza un'azione come quella avvenuta in Francia, trova come spiegazione nella reazione del mondo fondamentalista islamico ai bombardamenti occidentali nei loro territori.
E' inutile aspettarsi da loro azioni militari da film di guerra o imponenti spiegamenti di forze, come possono fare le Forze Alleate.
In questo caso, dobbiamo ammettere, allora, di essere in guerra da quando venne attaccato l'Iraq che aveva invaso il Kuwait.
Anzi proprio la Francia (con l'Inghilterra e, ovviamente la nazione guerrafondaia per eccellenza, gli USA) è stata sempre in prima linea e la prima a disposizione per attaccare, bombardare gli islamici; adesso perchè lamentarsi se vien reso pan per focaccia?
Nella connotazione di una guerra anomala, intesa per come viene giocata, con interpreti non convenzionali e proprio per questo, difficilmente catalogabili e prevedibili, dobbiamo dire che non è che gli occidentali si siano comportati in maniera diversa.
Si, coreografie scenografice da kolossal amiricano (un caso?), ma in effetti si è andati sui loro territori a colpire anche i civili, utilizzando anche armi non convenzionali (fosforo bianco) e creato lo scompiglio tra quelle nazioni.
Quello che accade ora a parti invertite.
Non sto giustificando l'Isis, sia chiaro, come non ho mai giustificato le azioni militari in passato, spacciate in un modo, ma che ovviamente avevano come obiettivo il controllo sull'economia mondiale attraverso "l'oro nero" che abbonda in quei territori.
E' chiaro che a prescindere dalle motivazioni e dalle responsabilità, adesso, nel momento in cui siamo tutti in pericolo, se dobbiamo trattare l'argomento come se fossimo in guerra, bisognerà prendere delle decisioni in merito e trattare la questione secondo questi canoni.
In particolare l'Isis è una forza che ha dimostrato di essere più efferata e senza alcuno scrupolo di fronte alla singola vita, come alle stragi di massa; un nemico che bisogna assolutamente annientare in qualche maniera, prima di riprendere a trattare l'argomento secondo canoni consolidati, questo è un aspetto nuovo, se vogliamo, ma non secondario.
Con che mezzi?
Non sta a me dirlo, non sono io che mi sono messo (o mi sono fatto mettere) a capo di una Nazione o una Organizzazione internazionale.
La guerra deve sempre essere l'ultima soluzione.

Se invece si trattasse di terrorismo?
Bèh, in questo caso, per molti aspetti, non cambia molto l'analisi, ma ci sarebbe da analizzare ancora di più lo scopo o il nascosto interesse economico che c'è dietro.
Sicuramente anche la modalità di intervenire in questa maniera sarebbe vista in maniera diversa.
Nel caso di una guerra, i mezzi inferiori sarebbero una giustificazione, nel caso di terrorismo puro al 100% la questione cambia anche dal punto di vista etico (se possiamo parlare di etica, quando ci si rende protagonisti di stragi)
Penso che bisognerebbe per prima cosa, rendersi conto dell'immenso pericolo che si cela dietro queste organizzazioni e ci sarebbe bisogno che tutte le nazioni (nessuna esclusa) arrivassero a condividere l'azione da seguire.
Il terrorismo ha, anche eventualmente, per assurdo, nell'accettarlo, un grosso limite: è solamente pura e semplice vigliaccheria!




Condividi ovunque ---»
Share



sfoglia     dicembre       
 







Blog letto 1714131 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom