.
Annunci online

  MANCIO [ QUESTO BLOG SI E' TRASFERITO ALL'INDIRIZZO http://www.manciomarioruggiero.blogspot.it/ ]
         

ATTENZIONE !!!!!!!!!!!!!!!

QUESTO BLOG

SI E' TRASFERITO

ALL'INDIRIZZO

 

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

manciomarioruggiero.blogspot.it

 

Mancio Mario Ruggiero

            

Esiste un confine tra quello che viviamo e quello che crediamo di vivere?

E come ci rapportiamo agli altri in base a tutto ciò?

Tante cose si danno per scontate, ovvie, evidenti, ma quasi mai lo sono.

Accade anche in questo libro...

 

 

"Le cose non sono

mai quello che

sembrano"

                     Le cose non sono mai quello che sembrano

                              

 

 

© Copyright 2013 Mancio Mario Ruggiero

  LEGGI I PRIMI CAPITOLI GRATIS!!!!!

POI ACQUISTA  SU 

- www.ilmiolibro.it 

 

(anche attraverso il reader qui sotto)

 

- La Feltrinelli (librerie e/o sito) 

- Cartolandia (Via S.Chiara, 5 -Mola di Bari)

- Stores esterni (amazon,Apple, Kobo, ecc.)

(versione cartacea  Isbn: 9788891066589

ebook Isbn: 9788891066824)

CLICCA "MI PIACE" sulla pagina:

www.facebook.com/lecosenonsonomaiquellochesembrano

E POTRAI ACQUISTARLO ANCHE DA QUI

E dalla pagina facebook

 

 

 

Leggi Gratis i primi capitoli
attraverso il reader qui sotto:
 



Crea il tuo badge

Le cose non sono mai quello che sembrano

Promuovi anche tu la tua Pagina


23 gennaio 2016

23 GENNAIO 2016: SVEGLIATI ITALIA ...E' ORA DI ESSERE CIVILI

QUESTO
BLOG
SI è
TRASFERITO
AL SEGUENTE
INDIRIZZO

manciomarioruggiero.blogspot.it





23
GENNAIO
2016
SVEGLIATI
 ITALIA
...
E' ORA DI
ESSERE
CIVILI



Di solito mi piace fare giri immensi di parole  per esprimere un concetto, visto che a me piace scrivere e cerco sempre di essere molto più che dettagliato nell'esprimere i motivi che mi spingono ad avere un certo punto di vista riguardo gli argomenti che affronto.
Devo però anche dire che a volte nonostante ci si perda da sempre dietro altre problematiche, ci sono argomenti che sono talmente semplici e logici che veramente t'incazzi nello stesso momento in cui vengono affrontati.
Si, avete capito bene, intendo dire che argomenti come questi non dovrebbero essere affrontati nella maniera più assoluta!
No, non è una provocazione, è la verità!
Mi spiego: si discute da sempre sul fatto che sia giusto o meno che alcune persone possano formare una famiglia, possano sposarsi e vivere felici.
Ora.... mi spiegate che argomento di discussione possa essere mai questo?
Sembra il festival dell'assurdo, ma è questo il punto.
Io credo che ogni persona sia un individuo che abbia gli stessi diritti e doveri di tutti gli altri, non lo credete tutti?
E allora di cosa stiamo discutendo?
Chi può erigersi a pseudogiudice per stabilire che un individuo non possa formare una famiglia con chi ritiene di amare?
E quindi mi sono detto: anche se diventa difficile cercare di spiegare l'ovvio, non è il caso che metta a disposizione per questa causa la mia passione per la scrittura?
Non è giusto che si sottolineino i diritti di tutti gli individui?
Non è questo un diritto che esiste tra le altre cose nella Costituzione Italiana?
Quando mi è capitato di snocciolare, anche per via orale, questo concetto, in diversi mi hanno fermato con dei "ma" o dei "però"....
No, cari lettori, non esistono i "ma" ed i "però" e se anche voleste convincermi che il mio fosse solo un punto di vista (e non lo è) mi verrebbe in aiuto, per esempio,
 l'Articolo 3 della Costituzione:

Tutti i cittadini hanno pari dignita' sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

anzi, non solo è recitato questo, ma:

E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la liberta' e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.




quindi, in buona sostanza: di cosa stiamo parlando?
Della solita aria fritta o delle assurde barriere che bigotte visioni e politicanti balordi hanno tramandato di generazione in generazione affinchè anche oggi, nel 2016, ci stiamo facendo delle domade così cretine ed ignoranti che sono esse stesse un insulto all'intera specie umana?
La risposta è SI! ... Purtroppo
E purtroppo si devono fare delle manifestazioni per spiegare l'ovvio, si devono vedere parassiti che sfruttano la bigotteria per fare campagna elettorale, si devono vedere, separati, divorziati (non che io voglia criticare questi ultimi in assoluto, ma nel contesto in cui si vanno a piazzare sono quantomeno ridicoli) e puttanieri fare le loro parate per un "Family day" che sono i primi a disattendere con il loro esempio di vita.




OK, questa è l'Italia, questi sono gli italiani che credono di avere il diritto di dire la propria su un tema così personale come la vita di coppia di gente che non siano loro.
Qualcuno potrebbe rispondermi: e tu non stai facendo la stessa cosa?
No, ripeto il mio non lo ritengo un punto di vista, ma se non la cosa più ovvia dell'universo, quantomeno una richiesta di applicazione di uno dei principi fondamentali della stessa Costituzione, nostra e di tutti gli stati civili.

Tutto quello che è accaduto fino ad oggi, si può chiamare in tanti modi, ma uno supera tutti: inciviltà!
e perchè non dobbiamo dimostrare che la nostra Nazione, la nostra città, invece, può crescere... o spero .... può dimostrare di essere civile?




Mi piace molto il contributo video di Emilio Solfrizzi, noto attore barese, che ha dimostrato la vicinanza all'evento che si svolge nel capoluogo pugliese; penso che sia un messaggio semplice, ma molto esplicativo della questione.

Io conosco tante persone, alcune le stimo, altre no, alcune mi piacciono, mi son simpatiche, altre per me lo sono meno o non lo sono affatto....
già l'aspetto e l'attrazione fisica è soggettiva, ma non mi sono mai sognato di scegliere a chi voler bene o chi trattare in maniera più stretta basandomi sul fatto che fosse alto, basso, grosso, magro, pelato, capellone, con la barba, depilato, biondo, bruno, rosso, con gli occhiali, uomo, donna, etero, omosessuale, ecc ecc.... anzi.... se c'è una cosa che a me non piace è prorio catalogare in senso assoluto.
Mi da fastidio catalogare i generi musicali o cinematografici, figurati se mi metto a catalogare le persone (con quale diritto, poi)
Ma il concetto va anche oltre.... anche le persone che non conosco, non conoscerò mai, perchè in forma discriminatoria o meno dovrei essere tenuto ad applicare un'etichetta su chiunque sia?
Le parole etero ed omosessuale le ho messe in fondo alla lista perchè per assurdo, nelle diverse maniere in cui tutti siamo soliti essere catalogati, dovrebbero essere le categorie meno evidenti.
Voglio dire: uno può avere tutta una serie di caratteristiche somatiche, può essere più o meno colto, più o meno simpatico, bello (che poi è sempre soggettivo), ma poi alla fine di tutto a te che vorresti giudicare, cosa cazzo te ne frega con chi questo se ne va a letto o con chi vuole mettere su famiglia? Soprattutto cosa ti cambia? Ti toglie qualcosa?
E' questo che non capisco circa l'assurdità della questione, prima ancora della questione dei diritti di ognuno (anche perchè quelli io li do per scontati)
Invece si discute se approvare un provvedimento che già sarebbe anni luce lontano da quello che dovrebbe essere.... ma almeno cominciamo ad intraprendere un percorso che tracci la rotta verso una parvenza di civiltà.




Devo accettare che questo sia il livello dell'umanità e che lo Stato o la Religione rinneghino i loro principi di base, facendo finta di non accorgersene....
E Vabbè (è un modo di dire), ben vengano allora iniziative come "Svegliati Italia" che si svolge nella giornata del 23 Gennaio in tante città italiane.
"Svegliati Bari", la realtà a me più vicina,
a sostegno del DDL Cirinnà sulle unioni civili, che sarà al voto del Senato il 28 gennaio,  si svolge in Piazza del Ferrarese con un ricco programma:

16:30 - 17:30 Letture di favole e intrattenimento per i più piccoli: impariamo insieme!
17:30 - 18:00 Spazio giuridico: Diritti per tutt*! Leggiamo con attenzione la Costituzione.
18:00 Flash Mob! Facciamo suonare tutte le sveglie all'unisono e poi...balliamo!
Seguono interventi delle realtà aderenti e dei sostenitori e delle sostenitrici.
18:30 - 19:30 Biblioteca vivente: il bello di conoscere e conoscersi.
Seguono interventi delle realtà aderenti e dei sostenitori e delle sostenitrici.
19:30 Flash Mob! Facciamo suonare tutte le sveglie all'unisono e poi...balliamo!
Seguono interventi delle realtà aderenti e dei sostenitori e delle sostenitrici.
20:00 -20:30 Celebriamoci! ;)

Inoltre ci sono modi per sostenere l'iniziativa:
dalle 19:00 al Reverso Wake Up Party!
https://www.facebook.com/events/224163107920388/

e presso La Ciclatera e Ciclatera Sotto Il Mare

ritirando in piazza l'adesivo a forma di cuore "LoStessoSì" e consegnandolo in uno di questi 3 locali si potrà donare, infatti,  un piccolo contributo per la realizzazione dell'evento, grazie alle consumazioni!

ma non finisce qui! La notte sarà ancora giovane al Makumba gt
da mezzanotte fino al mattino!
https://www.facebook.com/events/926851437368427/

...e sicuramente ci sarà tanto altro ancora!

Non è importante in questa sede dire se colui che sta scrivendo sia etero o gay, non dovrebbe mai esserci differenza sulla dignità di ognuno o sulla possibilità di poter esprimere concetti, ( in tematiche che dovrebbero essere logiche, poi...)
piuttosto mi fa piacere che in tanti si siano mobilitati per questa iniziativa anche nella mia città, posso provare a riportare una lista, ma probabilmente, potrà essere incompleta, ad ogni modo nel momento in cui scrivo hanno aderito:

Arcigay Bari;
Amnesty Bari;
Famiglie Arcobaleno Puglia;
Uaar Bari;
Un Desiderio in Comune;
Makumba;
Factor;
Giovani Democratici Bari;
Giovani Comunisti Bari;
Rete della conoscenza Bari;
Link Bari;
Uds Bari;
KéBari;
Run Bari;
Act! Agire Costruire Trasformare;
Arcilesbica Bari;
Agedo Puglia sez Bari;
Zona Franka;
Bari città aperta;
Ass. Cult. Municipale Balcanica;
Librety Puntoit;
CGD Bari;
Care Bari;
Coordinamento genitori democratici;
Coordinamento genitori affidatari e adottivi;
La Ciclatera;
Reverso;
Déja Vu;
Radicalibari;
RETEDem Puglia;
FutureDem;
Canale 100;
Lezzanzare;
Arci Bari;
Associazione antimafie Rita Atria - Bari;
Pensare Ad Alta Voce;
Chiesa Evangelica Valdese di Corato-Bari;
Sinistra Ecologia Libertà;
Circolo Sel "Bella Ciao" Alberobello;
Tavolo Tecnico LGBTQI del Comune di Bari;
Francesca Bottalico - Assessora al Welfare del Comune di Bari;
Pietro Petruzzelli - Assessore all'Ambiente e allo Sport del Comune di Bari;
Titti De Simone - Consigliera politica del Presidente della Regione per l'attuazione del Programma di governo;
Pd Puglia;
Liliana Ventricelli - Deputata PD;
Domenico De Santis - Consigliere del presidente Emiliano per i rapporti con il governo e il parlamento;
Michele Emiliano - Presidente della Regione Puglia.


Direi che in parecchi vogliamo l'Italia un Paese civile....
ed allora che tutti si sveglino o diano la sveglia a chi è ancora addormentato;
alla fine si sta solamente invitando ad essere un popolo degno e civile.




Condividi ovunque ---»Share



sfoglia     dicembre       
 







Blog letto 1830270 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom